Skip to main content

Sindaco Kiev al consiglio comunale di Firenze: “I nostri morti si contano a peso. Non c’è un numero delle vittime”

LNR. EPA/YURI KOCHETKOV

FIRENZE – In collegamento con il consiglio comunale di Firenze, il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko, denuncia la mattanza dei russi in Ucraina con parole semplici ma toccanti: “Non abbiamo il numero esatto di quanti morti ci sono, non possiamo raggiungere determinati luoghi in queste città. Secondo le ultime stime si tratta di migliaia di persone o addirittura decine di migliaia di persone. Per le possiamo osservare un gran numero di cadaveri. Sono notizie molto scioccanti anche per me. Negli ultimi giorni circa 70 tonnellate di cadaveri sono stati trasferiti e portati in Russia”.

E mentre i consiglieri comunali lo ascoltavano quasi atterriti, il sindaco di Kiev ha continuato: “Mi sono sempre chiesto perché il conto avviene sui cadaveri, sulle persone morte. La risposta è stata molto cruda, perché si tratta non di cadaveri interi: per questo motivo oggi non contiamo il numero dei defunti ma il peso dei cadaveri. È terribile quando incontriamo un bambino e ci sentiamo dire dove sono la mamma e la papà, e il bambino non ha ancora preso la consapevolezza che i genitori non ci sono più. È terribile vedere i cadaveri delle persone che bruciano sotto gli edifici distrutti”.

consiglio comunale Firenze, russi, sindaco Kiev


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741