Governo: Draghi agli alleati “chi ha rapporti con certi Paesi lo faccia con trasparenza”

Mario Draghi

ROMA – Nell’audizione al Copasir, parlando della guerra in Ucraina, Draghi lancia un chiaro messaggio agli alleati, senza nominarli, e spiega che la guerra durerà e quindi non sono ammesse ambiguità. E avverte: “chi ha rapporti con certi Paesi, come la Russia o la Cina, lo faccia in trasparenza. In modo che non ci siano speculazioni”. Mario Draghi si è esibito in una lunga esposizione sullo scenario internazionale ai tempi della guerra in Ucraina. Una guerra che, secondo il capo del governo, sta producendo un radicale cambiamento degli equilibri geopolitici, con la Russia di Vladimir Putin sempre più attratta nell’orbita cinese, e che — così facendo — sta tracciando una nuova cortina di ferro. Lo scenario illustrato dal capo del governo porterà ad un inevitabile rafforzamento delle sanzioni contro la Russia: oggi sul carbone, domani sul petrolio e dopodomani — in assenza di atti concreti da parte di Putin — anche sul gas. In riferimento alla «sicurezza energetica», il presidente del Consiglio fa sapere al Comitato parlamentare che se l’Italia continuasse a rifornirsi ancora per due mesi del gas russo, si garantirebbe uno stoccaggio tale da poter superare indenne il prossimo inverno. Nel frattempo il governo sta lavorando per diversificare l’approvvigionamento energetico e sganciarsi da Mosca.

alleati, cina, Governo, rapporti, Russia


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080