Secondo titolo per i tedeschi

Europa League: Eintracht Francoforte supera Rangers ai rigori (6-5)

SIVIGLIA – L’Eintracht Francoforte ha vinto l’Europa League 2021-’22 battendo i Rangers Glasgow per 6-5 dopo i rigori (1-1 al 90′ e dopo i supplementari) nella finale giocata a Siviglia. Un errore dal dischetto di Aron Ramsey, ex Juve, entrato a pochi minuti dalla fine, condanna i Glasgow Rangers e regala l’Europa League all’Eintracht Francoforte, per la gioia dei suoi scatenati tifosi.

Dopo la vittoria della Coppa UEFA 1979-1980, vinta contro i connazionali del Borussia Mönchengladbach, ecco il secondo trofeo continentale nella bacheca delle Die Adler. Dopo un primo tempo terminato a reti
bianche, all’inizio della ripresa i ragazzi di van Bronckhorst hanno trovato la rete del vantaggio grazie ad un pasticcio di Sow e Tuta che hanno servito un pallone sopra un piatto d’argento a Joe Aribo a pochi passi dall’area di rigore: l’attaccante dei Gers, dopo una breve conduzione, ha freddato Trapp sul primo palo e ha fatto esplodere lo spicchio di stadio dei tifosi arrivati dalla Scozia.

A rimettere la situazione in equilibrio per l’Eintracht ci ha pensato la coppia Kostic-Borré: l’esterno sinistro ha confezionato il cross che il colombiano ex River Plate ha trasformato in gol. La sfida è rimasta bloccata
anche nei supplementari. Ai calci di rigore è l’Eintracht a vincere grazie all’errore di Ramsey sbaglia mentre Borré segna.

Europa League, finale, Siviglia


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080