Skip to main content

Maggio Musicale, Pereira: “Non sono un truffatore, la gente ha capito”

Alexander Pereira, soprintendente del Maggio musicale Fiorentino

FIRENZE – Il soprintendente del Maggio Fiorentino, Alexander Pereira, ha spiegato alla Commissione di controllo a Palazzo Vecchio le spese da lui sostenute con la carta di credito dell’ente lirico-sinfonico di cui il Comune è socio: “Col Covid c’era un forte problema sulle sponsorizzazioni. Le persone volevano rinunciare alla sponsorizzazioni, abbiamo dovuto convincere gli sponsor a non andare via e, nello stesso momento, ho cercato nuovi introiti. Però la speranza di trovare nuovi soldi a Firenze era zero. Firenze non è una città molto generosa. Per cui era chiaro che l’unica chance che avevo di far vivere il Maggio era trovare soldi all’estero. Avevo una rete molto forte in Svizzera, da qui i miei viaggi”.

Ancora Pereira: “Io sono contento di aver avuto la possibilità di spiegare le cose, tutti hanno ascoltato e non c’era polemica. Io sono qui per correggere gli errori, ma qui non ho sbagliato: non sono un truffatore, penso che le persone lo abbiano capito. Io resterò alla guida del Maggio, nessuno ha chiesto le mie dimissioni. A giugno presentiamo il nostro bilancio, sarà positivo – ha aggiunto -. Senza i finanziamenti, non avrei avuto i conti in ordine”.

Inoltre, a margine della Commissione il direttore amministrativo e finanza della Fondazione Enrico Peruzzi ha detto che “dovrebbero arrivare 20 milioni dalla Finanziaria, con cui poter diminuire il debito” che al momento ammonta a 52 milioni. Secondo quanto dichiarato, 10 dei 20 milioni verrebbero usati per diminuire drasticamente il debito con l’Agenzia delle Entrate (ora di 14 milioni). Gli altri 10 verrebbero spalmati per ridurre il debito: si abbasserebbe di 1,6 milioni il fabbisogno da trovare nel margine di produzione a servizio del debito.

commissione di controllo, Maggio Musicale, Pereira


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741