Skip to main content

Elezioni politiche, sondaggi: crescerà astensionismo, + 2 o 3 punti rispetto al 2018

ROMA – I recenti sondaggi confermano che gli italiani sono delusi dalla politica e sempre meno propensi ad andare a votare. Secondo gli esperti, la partecipazione dei cittadini alle prossime elezioni sarà inferiore a quella del 2018, quando l’affluenza si attestò al 73%, già in calo rispetto al 2013.
«Ci sarà una lieve diminuzione dell’affluenza, di 2-3 punti. La percentuale di quelli che andranno a votare tenderà a ridursi, non solo contro i partiti politici ma per un fatto naturale di disaffezione, che avviene nei Paesi europei e nel mondo» spiega il sondaggista Nicola Piepoli.

Tuttavia, c’è anche la possibilità opposta cioè quella di «un risveglio popolare». Questo risveglio potrebbe essere prodotto dal popolo del centro-sinistra, chiamato alle urne per arginare una vittoria che, nei numeri e sulla carta, sembra già assegnata al centro destra . Non c’è dubbio che Letta e compagni mobiliteranno al massimo le loro truppe cammellate.

«La vittoria data in mano al centrodestra, che è probabile superi il 50%+1 dei seggi in generale, può creare isole di scontento» e una sorta di «furore del popolo opposto, il centrosinistra che potrebbe recarsi alle urne per rabbia, perché gli sfugge la vittoria». Tra le due tendenze, comunque, conclude Piepoli «prevarrà lo stare a casa, gli italiani si sono seduti».

Secondo Renato Mannheimer l’astensionismo potrebbe aumentare anche a causa della delusione degli elettori per la crisi del Movimento 5 Stelle e di Forza Italia. «I 5 Stelle sono in totale crisi e di solito il loro elettorato di fronte a litigi e tensioni si rifugia nell’astensione. Alle ultime amministrative molto dell’astensionismo che si è registrato è stato dovuto alla fuga dai 5 stelle, e sono tanti voti che se ne vanno. Anche per Forza Italia, divisioni e abbandoni potrebbero portare a un aumento dell’astensione».


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741