Skip to main content

Migranti: 5 morti e 674 soccorsi. E arriva Sea Watch con altre 444 persone a bordo

LAMPEDUSA – Un peschereccio alla deriva con oltre 600 migranti è stato soccorso ieri, a circa 124 miglia dalla Calabria, da una nave mercantile, da tre motovedette della Guardia Costiera e da un’unità della Guardia di Finanza. Come fa sapere la guardia costiera, a bordo del peschereccio, sono stati trovati anche cinque corpi senza vita.
Sono state 674 in totale le persone tratte in salvo, alcune recuperate direttamente dall’acqua, dalle motovedette CP323, 332 e 309, dalla Pv3 della Guardia di Finanza e dalla nave mercantile Nordic, fatta
dirigere anche essa in area per l’emergenza, che poi le ha trasbordate su nave Diciotti della Guardia Costiera, presente nell’area del soccorso.

SEA WATCH – E sono in arrivo probabilmente altre centinaia di migranti “soccorsi” a bordo delle navi Ong. “Dopo i 4 interventi effettuati ieri, a bordo di #SeaWatch3 abbiamo a bordo 444 persone, tra cui donne, bambini, una donna incinta di 9 mesi e un paziente con gravi ustioni costantemente monitorati dal team medico. Se non fossimo stati presenti quale sarebbe stata la loro sorte?”. Lo scrive in un tweet Sea-Watch Italy, che si dirige verso Nord, nelle coste del nostro Sud, “in attesa di un porto sicuro di sbarco”, viene spiegato.

OCEAN VIKING – Per non esser da meno la nave di altra Ong, Ocean Viking di Sos Mediterranée, ha avvistato e soccorso un gommone in acque internazionali, al largo della Libia, con 87 persone a bordo, tra cui 57 minori non accompagnati. Nessun migrante aveva il giubbotto di salvataggio. Sappiamo già dove punterà la prua, viste le precedenti esperienze..

migranti, navi, ong, sbarchi


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741