Posizione non invidiabile

Debito pubblico: in Europa quello dell’Italia è il secondo più alto, dopo la Grecia

BRUXELLES – Alla fine del primo trimestre del 2022, il rapporto debito pubblico/PIL nell’area dell’euro si è attestato al 95,6%, rispetto al 95,7% della fine del quarto trimestre del 2021. Anche nell’Ue il rapporto è diminuito dall’88,1% all’87,8% rispetto all’ultimo trimestre dell’anno scorso. E’ quanto comunica l’Eurostat.

Rispetto al quarto trimestre del 2021, otto Stati membri hanno registrato un aumento del rapporto debito/Pil. Gli aumenti del rapporto sono stati osservati, tra gli altri, in Francia (+1,9%), Italia (+1,8%), Cipro (+1,3%), Malta (+1,2 %), Austria (+1,1%), mentre le maggiori diminuzioni sono state registrate in Grecia e Lituania (entrambe -4,0 %), Danimarca (-3,7 %), Croazia (-2,5 %), Irlanda e Bulgaria (entrambe -2,2%).

I Paesi con debito pubblico più alto sono Grecia (189,3%), Italia (152,6%), Portogallo (127%), Spagna (117%) e Francia (114,4%).E urostat evidenzia dunque un altro primato negativo del governo Draghi. Il nostro debito pubblico a fine 2021 è superato solo da quello della Grecia.

debito pubblico, europa, grecia, Italia


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080