Skip to main content

Pnrr Italia: Draghi dà la sveglia ai ministri. Entro ottobre occorre realizzare altri 20 obiettivi, anziché i 3 previsti

Draghi al Senato

ROMA – Esaminando le prospettive del piano del Pnrr Italia in scadenza a fine anno il premier deve essersi accorto di non pochi ritardi e quindi torna a sferzare i ministeri per accelerare l’andatura. Ad oggi risultano conseguiti 9 obiettivi e traguardi del Pnrr. Anticipando quanto previsto nel cronoprogramma condiviso con l’Europa, si punta a realizzare nei prossimi due mesi oltre il 50 per cento degli obiettivi e dei traguardi del PNRR in scadenza a fine anno.

E’ quanto si apprende da Palazzo Chigi. La presidenza del Consiglio ha chiesto quindi ai ministeri di anticipare, rispetto al cronoprogramma condiviso con l’Europa, il raggiungimento di 11 obiettivi a settembre (anziché 3, come previsto) e 9 entro ottobre, mese nel quale non era contemplata alcuna scadenza. Quanto ai mesi di novembre e dicembre prosegue, infine, il lavoro per il conseguimento dei restanti 26 obiettivi e traguardi in scadenza, per un totale di 55, che saranno poi verificati con la Commissione europea, si spiega.

draghi, Italia, ministri, Pnrr


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741