La conferenza stampa a Palazzo Chigi

Draghi: “Secondo mandato? Non sono disponibile”. Dal governo primi aiuti alle Marche. Rigassificatore di Piombino “essenziale”

La conferenza stampa di Draghi (Foto ANSA)

ROMA – Doveva essere una conferenza stampa per gli aiuti alle Marche colpite dalla bomba d’acqua. Ma ha fatto notizia la domanda al premier, Mario Draghi, sulla sua disponibilità a un eventuale secondo mandato: Risposta secca: “No”.

Draghi, ha aperto la conferenza stampa sul decreto aiuti ter, da 14 miliardi di euro, con il cordoglio per la tragedia avvenuta nelle Marche, per la quale “Il Consiglio dei ministri ha deliberato lo stato d’emergenza con lo stanziamento di 5 milioni per i primi aiuti”.

“Voglio prima di tutto esprimere il mio più profondo cordoglio per le vittime delle alluvioni nelle Marche e la vicinanza del governo e mia personale ai familiari delle vittime e a tutti i feriti”, ha detto Draghi. “Ho parlato con Acquaroli, il governo farà tutto ciò che è necessario. Ringrazio la protezione civile e le autorità locali e i sindaci delle zone colpite che sono i protagonisti in prima persona della presenza dello Stato. Ringrazio anche tutti i soccorritori”. “Quanto successo (nelle Marche, ndr) dimostra come la lotta al cambiamento climatico sia fondamentale”, ha evidenziato il primo ministro.

“Sul fronte della diversificazione energetica abbiamo ora tempi rapidi e certi per il rigassificatore di Piombino che è una cosa essenziale“,

Governo, Marche, Mario Draghi, Piombino, rigassificatore


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post
Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080