Skip to main content

Firenze: rapinatore seriale minaccia due farmaciste in via San Gallo e via XXVII aprile. Bloccato dalla polizia

Foto diffusa dalla polizia

FIRENZE – Nel giro di mezz’ora avrebbe minacciato due farmaciste e una negoziante di tirare fuori una pistola, se le non gli avessero consegnato l’incasso. Ma a dire l’ultima parola su questa serie di episodi – secondo quanto ricostruito avvenuti tra le 12.30 e le 13.00 di ieri, 16 settembre 2022 – è stata la Polizia di Stato che ha arrestato un 49enne originario del Nord Italia, poco dopo il suo ultimo colpo in una farmacia proprio vicino alla Questura.

Andando in ordine cronologico, la prima vittima, una commerciante di via San Gallo, si sarebbe vista entrare nel suo negozio un uomo che dopo averrotto il ghiacciofacendole qualche domanda sulla merce in esposizione, avrebbe intimato alla donna di consegnargli i soldi, dicendo di avere una pistola nello zaino.

Quest’ultima tuttavia non avrebbe ceduto alle richieste del malintenzionato,rilanciandoa sua volta che la zona era ben controllata dalla polizia che sarebbe arrivata di lì a poco.

Sentite queste parole, il rapinatore sarebbe quindi uscito a mani vuote andando, senza perdere troppo tempo, a rivolgersi altrove.

Così, passato appena un quarto d’ora di orologio, avrebbe bussato alla cassa di una farmacia di via XXVII aprile, rivolgendo le solite minacce alla coppia di titolari; questa volta, a mettere in fuga il rapinatore sarebbe stato l’allarme antirapina dell’esercizio.

Ma trascorsi pochi minuti, sarebbe andato di nuovo in scena il solito copione sull’ultimo luogo del delitto: in questo caso la farmacista di via San Gallo si è trovata costretta a consegnare la somma di 55 euro in contanti.

Pochi istanti dopo le volanti della Questura di Firenze hanno fermato un uomo che corrispondeva alle descrizioni fornite dalle vittime, visibilmente provate per l’accaduto: nel marsupio aveva esattamente tutte le banconote appena portate via dall’ultimo esercizio commercialevisitato. Di un’eventuale arma non c’era invece alcuna traccia. In attesa della convalida dell’arresto, l’uomo – già noto alle Forze di Polizia – è finito nel carcere di Sollicciano, indagato al momento per due rapine tentate ed una consumata.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741