Corte Costituzionale: Silvana Sciarra è la presidente. Seconda donna a ricoprire la carica dopo Marta Cartabia

Silvana Sciarra ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA – Dopo Marta Cartabia, un’altra donna è stata eletta presidente della Corte Costituzionale: si tratta di Silvana Sciarra, prima donna eletta dal Parlamento giudice costituzionale e, da oggi, 20 settembre 2022, presiedere la Consulta.

Silvana Sciarra, giuslavorista, succede a Giuliano Amato alla presidenza della Corte: a Palazzo della Consulta ha iniziato il suo mandato nel novembre 2014 – lo concludera’ l’11 novembre 2023 – dopo aver ricoperto il ruolo di professore ordinario di Diritto del Lavoro e Diritto sociale europeo presso l’universita’ di Firenze e l’Istituto universitario europeo. Nata a Trani nel 1948, Sciarra si è laureata in Giurisprudenza presso l’università di Bari, discutendo una tesi con il professor Gino Giugni.

Nel corso della sua carriera è stata ‘Harkness Fellow’ presso l’Ucla e la Harvard Law School (1974-1976); ‘Fulbright Fellow’ presso l’Ucla (1985), visiting professor in diverse Universita’, tra cui Warwick, Columbia Law School, Cambridge, Stoccolma, Lund, University College Londra e la Luiss di Roma. Ha inoltre insegnato presso la facolta’ di Scienze economiche e bancarie dell’universita’ di Siena, mentre dal 1994 al 2003 ha ricoperto la cattedra di Diritto del Lavoro e Diritto sociale europeo presso l’Istituto universitario europeo di Fiesole, dove ha coordinato progetti internazionali e curato pubblicazioni.

Sciarra ha poi collaborato con la Commissione europea in numerosi progetti di ricerca e ha ricevuto il dottorato di ricerca in Legge honoris causa presso l’universita’ di Stoccolma nel 2006 e di Hasselt nel 2012. E’ stata vicepresidente della Corte costituzionale dal 29 gennaio 2022 a oggi. 

corte costituzionale, presidente, Silva Sciarra


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080