Skip to main content

Esplosioni Nord Stream: intelligence russa avrebbe prova responsabilità occidente

EPA/HANNIBAL HANSCHKE

MOSCA – L’intelligence russa sostiene di avere già alcune prove che indicano un ruolo dell’Occidente
nell’organizzare e realizzare le esplosioni che hanno messo fuori uso i gasdotti Nord Stream. “La Russia ha ‘materiale’ che indica il coinvolgimento dell’Occidente nel sabotaggio degli oleodotti Nord Stream”, ha dichiarato il capo del servizio di intelligence estero di Mosca, citato dalla Tass.
“Abbiamo già alcuni materiali che indicano la pista occidentale nell’organizzazione e nell’attuazione dell’attacco terroristico” ai gasdotti Nord Stream 1 e Nord Stream 2, ha dichiarato il capo dell’Svr, Sergey Naryshkin. “A mio parere, l’Occidente sta facendo di tutto per nascondere i veri responsabili e organizzatori di questo attacco terroristico”, ha aggiunto.


Ezzelino da Montepulico


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741