Il discorso rivolto a Kiev e all'Occidente

Ucraina, Putin: “Le regioni annesse saranno russe per sempre. Adesso Ucraina cessi conflitto e si avviino negoziati”

Vladimir Putin EPA/GAVRIIL GRIGOROV / SPUTNIK / KREMLIN POOL

MOSCA – “”Il popolo ha fatto la sua scelta, una scelta netta”, ha detto il presidente russo Vladimir Putin, aprendo la cerimonia di firma dei trattati di annessione a Mosca delle regioni ucraine di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia. “Voglio che mi sentano a Kiev, che mi sentano in Occidente: le persone che vivono nel Lugansk, nel Donetsk, a Kherson e Zaporizhzhia diventano nostri cittadini per sempre”.

E ha aggiunto: “L’Ucraina deve cessare il fuoco cominciato nel 2014, siamo pronti a tornare al tavolo dei negoziati. Ma la scelta dell’annessione della popolazione delle quattro regioni ucraine non è più in discussione”.

La posizione di Putin è chiaramente unilaterale. Kiev ha già fatto sapere che le annessioni avrebbero impedito qualsiasi possibilità negoziale. Anche Usa e Ue, oltre all’Italia, hanno fatto sapere in anticipo di non riconoscere il referendum voluto dal Cremlino.

annessione, putin, referensum, Ucraina


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080