La moneta unica cala ancora

Cambi: euro ai minimi (0,9682) degli ultimi 20 anni sul dollaro

Banconote da 100 dollari

ROMA . La politica aggressiva della Fed e di Biden e quelle prudenti di BCE e von der Leyen hanno condotto a un nuovo minimo di cambio fra dollaro e euro, debolissimo sui mercati internazionali. Grazie anche all’inflazione non frenata e alle conseguenze economiche della guerra in Ucraina.

L’euro apre in calo sotto la parità con il dollaro e si avvicina ai minimi di 20 anni toccati il 26 settembre. I forti dati sul lavoro negli Stati Uniti e l’aspettativa che l’inflazione rimarrà ostinatamente elevata, hanno fatto crollare le scommesse su tassi d’interesse non troppo alti fino al 2023 e stanno riportando il biglietto verde verso i massimi del decennio. La moneta unica è scambiata 0,9682 dollari e a 141,17 yen. Dollaro/yen a 145,82. Debole la sterlina che ieri e’ scesa ai minimi da 10 giorni. La divisa britannica passa di mano a 1,1030 dollari. Euro/sterlina a 0,8777.

dollaro, euro, inflazione, sterlina, yen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080