Skip to main content

Ponte Kerch, Mosca: “dietro attentato capo 007 Ucraina”. Arrestate nove persone sospettate

Il ponte di Kerch, che collega la Russia alla Crimea, semidistrutto dall’attentato

MOSCA – I servizi segreti russi (Fsb), insieme al Comitato investigativo della Federazione, hanno stabilito che a organizzare quello che Mosca ritiene un “attentato terroristico”, l’esplosione sul ponte di Kerch in Crimea, sia stata la direzione principale dell’intelligence del ministero della Difesa dell’Ucraina e il suo capo Kirill Budanov. Lo riporta Ria Novosti.

Nell’ambito del procedimento penale aperto per l’attentato sul ponte di Kerch, in Crimea, la Russia ha
effettuato l’arresto di nove persone: cinque cittadini della Federazione, tre dell’Ucraina e uno dell’Armenia. Lo ha annunciato l’intelligence russa (Fsb), come riporta Ria Novosti.

007, arresti, Kerch, ponte, Ucraina


Paolo Padoin

Già Prefetto di Firenze Mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741