Skip to main content
Vincenzo Italiano

Italiano: “Bella reazione dopo un brutto primo tempo”. Baroni: “Contento del punto”

Vincenzo Italiano
(ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)

LECCE – Ha avuto paura, nel primo tempo, Vincenzo Italiano. Che analizza così la partita: “Avevamo iniziato male nel primo tempo. La ripresa è stata in crescendo, calciando di più in porta. Con un pizzico di concretezza in più avremmo potuto portare a casa i tre punti. Ho visto una grande reazione”.

E ancora: “Sono contento per Kouamé, che già dal ritiro si è messo a disposizione. Fa l’esterno, fa la punta e rincorre gli avversari. A volte ha giocato anche come centravanti perché sa legare il gioco e attaccare la profondità. Ci sta ripagando con prestazioni straordinarie”.

Si è fatto male Jovic: “Ha sentito un problema al bicipite femorale e ha preferito fermarsi per non peggiorare la situazione”. “In campionato siamo in ritardo di 5 punti rispetto allo scorso anno, lasciandone per strada tanti – prosegue Italiano – Abbiamo però il doppio impegno, che qualcosa ti toglie. Siamo felici di partecipare alla Conference League e la stiamo onorando. Oggi ci portiamo a casa la reazione che abbiamo avuto oggi nel secondo tempo. Ora abbiamo una settimana per preparare la patita contro l’Inter, cercando di lavorare su qualche dettaglio. Loro sono forti, arriveranno con una grande autostima. In casa dovremo dare filo da torcere a una delle squadre più forti del campionato”

BARONI – Così Marco Baroni, fiorentino, allenatore del Lecce: “La squadra ha fatto bene e ha tenuto bene il campo, anche nei momenti difficili. A un certo punto ci siamo abbassati smettendo di portare una pressione alta. Nel primo tempo abbiamo creato i presupposti per centrare la vittoria, poi abbiamo commesso un errore sul gol. Ci prendiamo comunque un pareggio contro una squadra forte e la prestazione”.

Ancora Baroni: “Nel primo tempo abbiamo avuto 3-4 situazioni dove con più determinazione nell’attaccare la porta avremmo potuto trovare un gol. Peccato, ma la prova è stata convincente. Noi dobbiamo crescere come gruppo. Siamo una squadra giovane. Lo spirito e la voglia di migliorarsi durante la settimana ci sono sempre”, aggiunge Baroni, che sul collega viola aggiunge: “Italiano sta facendo un percorso straordinario e si merita tutto ciò che sta raccogliendo. La Fiorentina ha un’identità forte. Anche lui a fine partita mi ha dato qualche parola di incoraggiamento e questo fa piacere, perché c’è stima reciproca”.

Baroni, italiano, Kouamè


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741