Skip to main content

Ex Gkn: blitz davanti alla Prefettura, alla stazione, all’aeroporto. Protesta contro “il ricatto degli stipendi”

Il blitz davanti alla Prefettura di Firenze e al Consiglio regionale della Toscana

FIRENZE – Ha organizzato e attuato tre “blitz spontanei”, oggi 10 novembre 2022, a Firenze, il Collettivo di fabbrica dell’ex Gkn: alla stazione centrale di Santa Maria Novella, all’aeroporto Amerigo Vespucci e in via Cavour, davanti alla Prefettura e al Consiglio regionale della Toscana.

I lavoratori hanno dato vita a piccoli presidi con slogan e striscioni del Collettivo, protestando anche contro il ritardo nel pagamento dello stipendio di ottobre: una vicenda che ha spinto la Fiom-Cgil, ieri, a proclamare uno sciopero di due ore oggi per i metalmeccanici di Firenze, Prato e Pistoia.

“Il ricatto degli stipendi – accusa il Collettivo – è l’ultimo capitolo della codardia di un intero sistema. Avevamo avvertito di non osare toccare il reddito dopo che ci avete toccato il lavoro. Vi piace vedere gli operai disperati e ricattati senza stipendio? Noi, gli ultimi, possiamo essere ovunque e contemporaneamente”.

Il Collettivo chiede inoltre “la verità sullo stato societario” di Qf Spa, nuova proprietaria della fabbrica; di “mettere a disposizione lo stabilimento di chi veramente vuole e può portare idee, progetti, lavoro”; quindi, l’attivazione di una “Cassa integrazione non retroattiva e solo con un vero piano di reindustrializzazione”. 

blitz, Consiglio regionale della Toscana, Ex Gkn, prefettura, stazione


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741