Skip to main content

Vaccini Pfizer: Ceo non si ripresenta a Parlamento Ue, che vuole trasparenza nei contratti. La replica: “Non ho altre informazioni”

EPA/STEPHANIE LECOCQ

BRUXELLES – Il ceo di Pfizer, Albert Bourla, non si è presentato davanti al Parlamento europeo per un’audizione sulle trattative portate avanti con la Commissione Ue per la fornitura di vaccini.

Lo riferisce via Twitter la presidente della commissione speciale sul Covid dell’Eurocamera, Kathleen Van Brempt (S&D). “Il Parlamento europeo ha il diritto di ottenere piena trasparenza sui contratti e il fallimento della Commissione Ue e di Pfizer nel dare risposte mostra un disinteresse per il ruolo del Pe e getta un’ombra inutile sul successo della strategia europea sui vaccini”.

“Rispetto all’audizione di ottobre non abbiamo ulteriori informazioni da condividere, quindi declino rispettosamente l’invito”. Lo scrive il ceo di Pfizer, Albert Bourla, in una lettera indirizzata alle presidente della commissione speciale sul Covid dell’Europarlamento, Kathleen Van Brempt (S&D), ufficializzando il suo rifiuto ad apparire davanti agli eurodeputati. “Poche settimane fa, la nostra presidente per i mercati internazionali, Janine Small, ha già testimoniato davanti alla vostra commissione”, ha sottolineano Bourla, riferendosi alla sessione di ottobre. In quell’occasione, tuttavia, a differenza di Gilead Sciences, Sanofi, AstraZeneca e Moderna, tutte rappresentate dai rispettivi ceo, Pfizer fu l’unica società a mandare una dirigente.

ceo, Parlamento Ue, Pfizer, vaccini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741