Skip to main content

Un anno di cronaca: crollo sulla Marmolada, frana di Ischia, alluvione nelle Marche. L’Arno che fa paura. Poi omicidi ed ergastoli

Un frame tratto dal video fornito dal soccorso alpino mostra Il seracco di ghiaccio crollato sulla Marmolada, nei pressi di Punta Rocca (Foto Soccorso alpino)

Nel 2022 che si chiude, scorrendo 12 mesi di cronaca, scopriamo, ancora una volta, un’Italia fragile, che tiene dal punto di vista sociale, ma che inizia a sentire sulla sua pelle – e su quella dei suoi abitanti – le conseguenze del cambiamento climatico. L’anno ha visto almeno tre grosse catastrofi legate aunclima sempre più caldo: il crollo della Marmolada, l’alluvione nelle Marche e la frana a Ischia. In Toscana, l’Arno continua a far paura e 56 anni dopo la grande alluvione del 1966 le difese contro le “mattane” del fiume non esistiono o quasi.

Non basta: l’Italia deve ancora affrontare il dramma quotidiano delle morti sul lavoro, con quasi 3 vittime al giorno, senza contare i feriti che spesso rimangono invalidi a vita. C’è poi la strage delle donne vittimedifemminicidio: 120 quelle uccise nel corso dei 12 mesi, sempre più spesso per mano del partner o dell’ex e mai per amore, ma per quel senso di possesso che annulla ogni legame.

Il 2022 ha poi visto la fine della pandemia Covid, almeno nelle sue ondate più dolorose: terminato lo statodiemergenza, grazie a una campagna vaccinale che ha raggiunto numeri importanti, abbiamo tolto le mascherine e, a piccoli passi, abbiamo ripreso quasi tutte le vecchie abitudini, riscoprendo le piccole grandi gioieditutti i giorni. Anche per questo, forse, i malumori e lo scontento sociale si sono attenuati: niente autunno caldodiproteste ma solouncaldo autunno dopo una caldissima estate di siccità. Le alte temperature hanno cambiato il volto di gran parte del Paese, con il Po, il Tevere e i fiumiditutta Italia in secca ed emergenze idriche in zone storicamente poco o mai interessate dal fenomeno. Ed ecco la carrellata sulla cronaca del 2022, non c’è tutto, ma purtroppo troviamo di tutto:

VIOLENZA DI CAPODANNO – L’anno si apre con le violenze in piazza Duomo a Milano doveungruppodiragazze si erano recate a festeggiare il Capodanno. Quiungruppodiragazzi le avrebbe palpeggiate e violate, approfittando della calca.

PADRE UCCIDE IL FIGLIO – Il giorno successivo, il 2 gennaio, il primo fattodisangue: a Morazzone, nel Varesotto Davide Paitone, 40 anni, uccide il figlio Daniele, di 7 anni, nascondendo il corpo nell’armadio e lasciandounvocale al padre. L’uomo si stava separando dalla moglie. Il 12 luglio l’uomo si è tolto la vita nel carcerediSan Vittore.

TROVATO CORPO LILIANA RESINOVICH – Il 5 gennaio viene ritrovato a Trieste nel quartiere San Giovanni il corpo di Liliana Resinovich, la 62enne scomparsa lo scorso 14 dicembre: il caso si dipanerà nel corso dell’annocon i familiari della donna che non credono al suicidio.

NO VAX E POLEMICHE – Mentre continuano in tutta Italia le manifestazioni dei no vax e no green pass, scoppia la polemica per il tweet del giornalistadiLibero Tommaso Montesano, figlio dell’attore, che l’8 febbraio scrive su Twitter ‘Le bare di Bergamo stanno al Covid19 come il lago della Duchessa al sequestro Moro’, espressione che indica un depistaggio come fu per il caso del presidente della Dc. La polemica si chiude con le scuse del giornalista.

30 ANNI DA MANI PULITE – Il 17 febbraio l’Italia celebra una data storica: i 30 annidiMani Pulite. Fu proprio quel giorno, con l’arrestodiMario Chiesa, a dare il via alla seriediprocessi che misero fine alla Prima Repubblica.

ARRIVO DEI PROFUGHI DALL’UCRAINA – Con l’inizio della guerra in Ucraina, anche l’Italia si attiva per accogliere i profughi in fuga da Kiev, facendo partire anche la campagnadivaccinazione anti Covid per gli ucraini. Il 16 marzo un jet militare si schianta sul monte Legnone, a Lecco. Dave Ashely, pilota inglese, muore nello schianto.

OMICIDIO CAROL MALTESI – Il 21 marzo in Val Camonica viene ritrovato il corpo di Carol Maltesi, 26enne scomparsa da gennaio. I resti del corpo, fatto a pezzi, sono chiusi in alcuni sacchi della spazzatura. A ucciderla nella sua casadiRescaldina, nel Milanese, Davide Fontana, 40enne bancario, con cui la giovane donna aveva avuto una breve relazione.

FINE EMERGENZA COVID – Il 31 marzo finisce ufficialmente lo stato di emergenza per la pandemia Covid.

MORTO FOREING FIGHTER ITALIANO IN DONBASS – Il mese di aprile si apre con la morte in DonbassdiEdy Ongato, partito dal Veneto per combattere in Ucraina al fianco dei filoruss: è il primo foreing fighters italiano a morire nel conflitto tra Kiev e Mosca.

CASO CUCCHI, CONDANNATI I CARABINIERI – Il mese vede anche la finediuna delle vicende che ha caratterizzato gli ultimi 10 anni dellacronacaitaliana. Il 3 aprile la Cassazione conferma la condanna a 12 anni per i carabinieri AlessiodiBernardo e Raffaele D’Alessandro per la morte del giovane. Non solo: il 7 aprile 8 militari dell’Arma vengono condannati per depistaggi.

ERGASTOLO PER STRAGE DI BOLOGNA – Il 6 aprile arriva la parola ‘fine’ anche perunaltro processo, quello per la stragediBologna con la condanna all’ergastolo, con un anno di isolamento,diPaolo Bellini, ex esponentediAvanguardia nazionale, per la strage alla stazione del 2 agosto 1980 che fece 85 morti e 200 feriti.

STRAGE A SAMARATE – Il 4 maggio Samarate, nel Varesotto, si sveglia colpita dall’orrore quando Alessandro Maja, 57 anni, uccise la moglie Stefania Pivetta e la figlia 16enne Giulia nel sonno: grave il figlio Nicolò, 23 anni, che si salva.

PESTE SUINA – Il 7 maggio la Regione Lazio prende posizioni sui casidipeste suina, malattia che si sta diffondendo tra i cinghiali, disponendo una zona rossa. È il primo passo per cercarediporreunfreno all’emergenza.

PARATA 2 GIUGNO SFILANO I SANITARI – Dopo due annidipandemia torna la parata per la Festa della a Roma: a sfilare anche medici, infermieri e personale sanitario.PRIMI CASI VAIOLO SCIMMIE – Arrivano anche in Italia i primi casidivaiolo delle scimmie, virus a trasmissione sessuale, mentre la pandemia Covid inizia a segnareuncalo della curva.

MARTINA PATTI UCCIDE LA FIGLIA – Il 13 giugno Martina Patti, 24 anni, confessa di aver ucciso la figlia Elena,di4 anni, a Mascalucia, nel Catanese. La donna ha colpito la piccola con più di 11 coltellate: prima di confessare inscena un finto rapimento. Il corpo della bambina viene ritrovato poco distante da casa.

PRIMO CASO EUTANASIA – Il 16 giugno alle 11.05 muore Federico Carboni, 44ennediSenigallia, fino a ora conosciuto come ‘Mario’. È il primo italiano ad aver chiesto e ottenuto l’accesso al suicidio medicalmente assistito, reso legale dalla sentenza Cappato/Antoniani. ‘Ora finalmente sono liberodivolare dove voglio’, le sue ultime parole.

CRISI SICCITÀ – Inizia a farsi sentire il caldo e soprattutto l’assenzadipiogge. Il Po è in secca e il Piemone il 20 giugno proclama l’emergenza.

CROLLO SULLA MARMOLADA – Il 3 luglio il distacco di un seracco sulla Marmolada, sul fronte che guarda il Passo Fedaia, travolgendo le cordate che tornavano dalla cima: undici vittime, otto feriti, una tragedia che ha sconvolto non solo Trentino Alto Adige e Veneto ma tutta l’Italia.

WILLY: ERGASTOLO AI FRATELLI BIANCHI – Ergastolo per i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, 23 anni di carcere per Francesco Belleggia e 21 per Mario Pincarelli. Il 4 luglio arriva la sentenza del processo di primo grado per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, pestato a morte a Colleferro nel settembre del 2020. C

CASO DIANA PIFFERI – Il 24 lugio a Ponte Lambro, in provincia di Milano, muore di stenti la piccola Diana Pifferi, 18 mesi, dopo essere stata lasciata sola a casa per sei giorni dalla madre Alessia. La donna, 36 anni, aveva lasciato la figlia per recarsi dal compagno.

REGENI, STOP AL PROCESSO – Stop al processo per i quattro 007 egiziani accusatidiavere sequestrato, torturato e ucciso il ricercatore italiano Giulio Regeni nel 2016 al Cairo. Lo ha deciso la cortediCassazione che ha dichiarato inammissibile il ricorso della ProcuradiRoma.

CALDO ECCEZIONALE – Il caldo stringe in una morsa il Paese, in particolare al Nord dove si registrano punte di 40°. In tutto il Paese ma specialmente al Centro e al Sud si combatte contro i roghi in un triste copione che si ripete da anni.

TEMPERATURA PIU’ ALTA DELLA STORIA – l’11 agosto a Floridia, in provinciadiSiracusa, si segna la temperatura più alta mai registrata nella storia dell’Europa: 48,8° gradi.

SETTEMBRE ALLUVIONE MARCHE – La notte tra il 15 e il 16 settembre le Marche vengono devastate daunalluvione che si abbatte sui territori lambiti dai fiumi fiumi Misa e Nevola, a Senigallia (Ancona) e dell’hinterland pesarese. Saranno 12 le vittime, tra cui il piccolo Mattia, 8 anni. Brunella Chiù, 56 anni, è ancora dispersa.

ARRESTATA IN IRAN ALESSIA PIPERNO – Il 28 settembre la travel blogger Alessia Piperno viene arrestata in Iran e portata nel carcerediEvin per aver partecipato alle proteste in corso nel Paese dopo la mortediMahsa Amini.

ACCOLTELLAMENTO AD ASSAGO – Il 27 ottobre Andrea Tombolini, 46 anni, entra nel Carrefour di Assago, alle portediMilano e inizia ad accoltellare le persone presenti, uccidendo Luis Fernando Ruggieri, dipendente del supermercato.

CARABINIERE UCCISO IN CASERMA – Il 27 ottobre ad Asso, nel Comasco, si consuma una tragedia nella locale stazione dei carabinieri. Qui il brigadiere Antonio Milia, 57 anni, ha sparato e ucciso il luotenenente Doriano Furceri dopo una discussione.

ALESSIA PIPERNO TORNA IN ITALIA – Il 10 novembre Alessia Piperno, travel blogger italiana incarcerata nella prigionediEvin in Iran viene rilasciata.

TRIPLICE OMICIDIO A PRATI – Il 17 novembre Giandavide De Pau uccide in due appartamenti diversi nel quartiere PratidiRoma Marta Castano Torres, 65 anni, e Yang Yun Xiu e Li Yanrong, due cittadine cinesi. Tutte le vittime erano prostitute

ERGASTOLO PER BENNO NEUMAIR – Il 19 novembre Benno Neumair è stato condannato all’ergastolo e aunannodiisolamento diurno dalla Corte d’AssisediBolzano per aver ucciso i suoi genitori, Peter Neumair, 63 anni, e Laura Perselli, 68 anni – entrambi insegnanti in pensione – i cui corpi furono ritrovati nel fiume Adige.

SAMAN ABBAS, RITROVATO IL CORPO – Il 18 novembre in un terreno vicino a un casolare a Novellara viene trovato un corpo: gli elementi indicherebbero che si tratta di Saman Abbas, la ragazza di origine pakistana per il cui omicidio sono accusati, tra gli altri il padre e la madre. Il padre, Shabbar Abbas, viene trovato in Pakistan: si attende la sua estradizione.

ALLUVIONE A ISCHIA – Il 26 novembre l’isola di Ischia, in particolare il comunediCasamicciola, viene travolto da una colata di fango a seguito delle violente piogge che si sono abbattute. Il bilancio finale sarà di 12 vittime: tra loroun‘intera famiglia.

STRAGE A FIDENE – Il 13 dicembre Claudio Campiti, 57 anni, entra armato a una riunionedicondominio del consorzio Valleverde a Fidene e spara: 4 le vittime. Campiti avrebbe sparato perché in lite con il consorzio.

L’ARNO FA PAURA – E’ passata senza provocare problemi, il 16 dicembre, l’onda di piena dell’Arno, a Firenze. Superata la prima soglia di criticità, a 3,73 metri, che fa impressione ma non provoca danni. La massa d’acqua trasportata dal fiume, calcolata al Ponte Vecchio intorno ai 1.350 metri cubi al secondo (durante l’alluvione del 1966 l’onda portò 4.100 metri cubi al secondo), è andata verso verso Pisa. A Pontedera è stato aperto lo Scolmatore: ossia il canale che devia il fiume verso il Calambrone per evitare l’impatto violento su Pisa.

EVASIONE DAL BECCARIA – Il 25 dicembre 7 giovani tra i 17 e i 19 anni evadono dal carcere minorile ‘Beccaria’diMilano: tutti verranno ritrovati entro il 29 dicembre.

arno, ergastoli, Ischia, Marmolada, omicidi


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze PostScrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741