Skip to main content

Prodi: “Ue va allargata a Paesi ex Jugoslavia e Albania. Guerra Ucraina finirà solo con accordo Cina -Usa”

GORIZIA – “Bisogna fare presto ad allargare i confini della Ue a tutti i Paesi dell’ex Jugoslavia più l’Albania”: è l’appello lanciato da Romano Prodi, a Gorizia, a margine di un evento dell’Università di Trieste, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, cui ha partecipato anche l’ex Presidente della Repubblica di Slovenia, Danilo Türk.

“Facciamo presto perché non comporta alcun problema economico – ha precisato -: tutte assieme, queste nazioni rappresentano meno del 2% del Pil dell’intera Unione. Qui ci vuole una volontà politica, perché fare presto obbligherebbe anche a una riforma delle istituzioni europee, in quanto bisogna cambiare i processi decisionali, ma è giunta l’ora che lo si faccia”.

Prodi ha poi parlato del conflitto in Ucraina: “finirà solo con un accordo Stati Uniti-Cina”, ha detto. “Questo perché l’Europa è nelle mani degli Stati Uniti per il suo potere decisionale, e per l’aspetto militare, finché non si farà un esercito europeo”.

Infine, riferendosi al fenomeno migratorio, “o c’è un’unità a livello europeo – ha osservato l’ex presidente della Commissione europea – oppure non si potrà trovare una soluzione adeguata, perché l’accordo di Dublino, che dice che ci pensi il Paese dove arrivano i migranti, è un’autentica follia”.

Balcani, Prodi, Ucraina, ue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741