Skip to main content

Pensioni: dipendenti pubblici in servizio fino a 70 anni. Emendamento al decreto Milleproroghe

Palazzo Chigi ANSA/ALESSANDRO DI MEO

ROMA – Potrebbe allungarsi l’attività lavorativa dei dipendenti pubblici. E’ quanto prevede l’emendamento al Decreto Milleproroghe a prima firma Domenico Matera, in quota Fratelli d’Italia in base al quale i pubblici dipendenti che hanno già compiuto 67 anni, e hanno quindi raggiunto l’età della pensione di vecchiaia, potranno, “su base volontaria”, rimanere in servizio fino a 70 anni.

L’opzione è valida solo per chi non ha ancora raggiunto i 36 anni di contributi. In particolare, nella proposta viene specificato che spetta “all’amministrazione pubblica presso la quale il dipendente presta servizio accogliere la richiesta” e che non ci siano “nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica”. Attualmente la possibilità di rimanere in servizio più a lungo è assicurata solo ad alcune categorie specifiche, come ad esempio i dirigenti sanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741