Skip to main content

Fiorentina: caso Amrabat alla vigila del Toro (mercoledì, ore 18, Italia1). Lo vuole il Barcellona. Italiano non lo convoca. Formazioni

Amrabat in azione (Foto Violachannel)

FIRENZE – Scoppia il caso Amrabat a poche ore dalla sfida con il Torino per i quarti di finale di Coppa Italia (mercoledì, ore 18, Italia1). Il Barcellona lo vorrebbe a tutti i costi. Il giocatore pare assai interessato. E Italiano, che lo ritiene “turbato” non lo ha inserito tra i convocati. Il centrocampista marocchino è stato dispensato perché il tecnico non lo ha visto sereno, proprio a causa dei rumors che in queste ore lo hanno accostato al club catalano. Pare con ingaggio “assai importante”. Amrabat, nel pomeriggio, ha postato su Instagram la frase: ‘Inseguilo adesso, il futuro non è promesso a nessuno’, facendo intuire la volontà del salto in carriera. Non vedendolo sereno, a poche ore da una gara importante, allenatore e società hanno deciso di escluderlo. Per i viola il giocatore è incedibile (questo è quanto trapela dalla società) e non è stata presa in considerazione l’offerta della società blaugrana (4 milioni per il prestito oneroso con diritto di riscatto a 36). Intanto la Fiorentina ha riscattato Antonin Barak dal Verona: ha esercitato il riscatto del centrocampista ceko a titolo definitivo.

BREKALO – E’ invece convocato il nuovo esterno Brekalo, ex granata, che difficilmente sarà in campo dall’inizio. La Fiorentina dovrà evitare di commettere contro i granata gli stessi errori che le sono costati la sconfitta interna in campionato e i fischi dei tifosi. ”Vogliamo dare una bella soddisfazione ai nostri tifosi – ha affermato il tecnico viola attraverso i canali ufficiali – Bisogna scendere in campo con lo stesso spirito di domenica contro la Lazio e dando continuità alla prestazione, teniamo molto alla Coppa Italia e vogliamo approdare in semifinale. Conosciamo bene il Torino, i suoi pregi e i suoi difetti, per superarlo dovremo cercare di andare più forte rispetto alla gara di campionato. Il sostegno dei nostri tifosi sarà fondamentale come sempre, bisogna lottare tutti uniti”. La formazione? Davanti a Terracciano, ci saranno Dodò, Milenkovic, Igor e Biraghi. Non sono disponibili Sottil e Castrovilli.

FRANCHI – Attesi al Franchi quindicimila tifosi, con il violaclub “Unonoveduesei” che, sul proprio profilo Facebook, ha lanciato un appello: “In occasione della partita di domani contro il Torino chiamiamo a raccolta tutti i tifosi viola. L’incontro di domani può essere uno spartiacque fondamentale per la nostra stagione. Nonostante l’orario non favorevole e i risultati altalenanti, è dovere di tutti venire al ‘Franchi’e spingere la squadra alla vittoria, oltre ogni ostacolo”.

TORINO – E’ molto motivato, Juric, per far centrare al Torino un obiettivo che manca da quasi trent’anni, anche se l”umore dell’allenatore non è dei migliori, tanto che il tecnico granata non ha parlato né dopo il 2-2 di Empoli, nè alla vigilia della nuova gara contro i viola. Gli ultimi due colpi in entrata, il difensore Gravillon dal Reims e il centrocampista Vieira dalla Samp (con Ilkhan in blucerchiato), non hanno scaldato le fantasie del tecnico, dispiaciuto per la cessione di Lukic. La squadra cerca un’impresa mai riuscita nell’era del presidente Cairo: con l’editore alessandrino, il Toro non ha mai centrato le semifinali di coppa Italia. I granata sanno come si fa per battere la Fiorentina, ci sono riusciti soltanto dieci giorni fa tornando ad espugnare il Franchi 47 anni dopo l’ultima volta. E vogliono riprovarci, a caccia di un risultato storico che non viene centrato dal 1994, quando la squadra di Mondonico venne eliminata dall’Ancona.

ILIC – Il problema è che la difesa granata è ancora emergenza, con Juric che continua a rimanere senza Zima e, con Djidji squalificato, l’unico terzetto schierabile è lo stesso di Empoli (Schuurs-Buongiorno-Rodriguez) con Adopo jolly da tenersi in panchina. Il neo arrivato Ilic ha soltanto da battere la concorrenza di Linetty per affiancare Ricci e fare il suo esordio dal primo minuto. Per le corsie verranno confermati Singo e Vojvoda, sulla trequarti ecco i big Miranchuk e Vlasic, davanti è ancora da risolvere la sfida tra Seck e Sanabria: il primo sa di aver fatto impazzire la difesa della Fiorentina in campionato e il secondo ha timbrato il 2-2 ad Empoli, il ballottaggio è aperto con il paraguayano che comincia in vantaggio.

Le probabili formazioni

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano, Dodô, Milenkovic, Igor, Biraghi, Duncan, Mandragora; Ikoné, Bonaventura, Gonzalez; Jovic. Allenatore: Vincenzo Italiano

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Schuurs, Buongiorno, Rodriguez; Singo, Ilic (Linetty), Ricci, Vojvoda, Miranchuk, Vlasic; Seck. Allenatore: Ivan Juric

Arbitro: Doveri di Roma

caso Amrabat, Fiorentina, torino


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741