Skip to main content

Sanremo 2023, Paola Egonu subito contro Salvini: “L’Italia è un paese razzista”. Stasera anche i Maneskin sul palco

Amadeus e Paola Egonu durante la conferenza stampa prima della terza serata di Sanremo 2023

SANREMO – Il vicepremier, Matteo Salvini, l’aveva invitata a non parlare, da Sanremo, di razzismo. Invece Paola Egonu, pallavolista azzurra ma di origini nigeriane, ha messo il dito sulla piaga già nella conferenza stampa del mattino, ossia prima del suo debutto sul palco sanremese al fianco di Amadeus e Gianni Morandi: “L’Italia – ha detto – è un paese razzista, ma non tutti sono razzisti o tutti cattivi, ma se mi chiedete se c’è razzismo la risposta è sì”.

E ancora: “L’Italia sta migliorando da questo punto di vista e non voglio fare la vittima, ma dico come stanno le cose. Tornare a giocare nella Nazionale? Sto metabolizzando tutto, ma se ci dovesse essere la possibilità, sì lo farei”.

Quindi il discusso intervento di Fedez. “A nome della Rai ritengo che la libertà sia un diritto sacrosanto, che deve esprimersi attraverso tutte le forme di arte e pensieri”, ma “sempre a nome della Rai, dei vertici e sul mio nome, in maniera molto netta sento di dirlo, mi dissocio fortemente dagli attacchi personali che la performance di Fedez ha rappresentato, soprattutto nella gestualità”. Atteggiamenti che “il servizio pubblico non può ammettere”. Lo spiega il direttore Intrattenimento di prime time, Stefano Coletta, rispondendo in sala stampa a una domanda sulla performance del rapper.

Sono stati 10 milioni 545 mila, pari al 62.3%, gli spettatori che hanno seguito in media su Rai1 la seconda serata del Festival di Sanremo. Nel 2022 gli ascolti della seconda serata del festival di Amadeus avevano fatto segnare in media 11 milioni 320 mila spettatori pari al 55.8% di share.

Questa la prima classifica generale dei 28 artisti in gara al festival, dopo le prime due serate votate dalla sala stampa: Marco Mengoni, Colapesce Dimartino, Madame, Tananai, Elodie, Coma_cose, Lazza, Giorgia, Rosa Chemical, Ultimo, Leo Gassmann, Mara Sattei, Colla Zio, Paola e Chiara, Cugini di Campagna, Levante, Mr. Rain, Articolo 31, Gianluca Grignani, Ariete, Modà, gIANMARIA, Olly, LDA, Will, Anna Oxa, Shari, Sethu.

Ed ecco l’ordine di uscita dei 28 Big in gara stasera: Paola e Chiara, Mara Sattei, Rosa Chemical, Gianluca Grignani, Levante, Tananai, Lazza, LDA, Madame, Ultimo, Elodie, Mr. Rain, Giorgia, Colla Zio, Marco Mengoni, Colapesce Dimartino, Coma_cose, Leo Gassmann, I Cugini di Campagna, Olly, Anna Oxa, Articolo 31, Ariete, Sethu, Shari, Gianmaria, Modà, Will.

Nella terza serata del festival di Sanremo, giovedì 9 febbraio, tornano sul palco tutti e 28 gli artisti in gara: a valutarli, questa volta, la giuria demoscopica (formata da 300 persone selezionate tra abituali consumatori di musica) e il televoto, con un peso al 50%. Sarà poi stilata una media tra questa votazione e quella precedente della sala stampa e verrà definita una nuova classifica complessiva.

Accanto ad Amadeus e Morandi, la conduttrice della serata è la regina del volley Paola Egonu. C’è grande attesa per i temi del suo monologo dopo la recente intervista a Vanity Fair in cui la pallavolista si è raccontata a cuore aperto, dagli episodi di razzismo subiti ai sacrifici legati alla carriera sportiva, fino al timore di mettere al mondo un figlio “dalla pelle nera” che potrebbe rivivere la crudeltà che lei, da sempre, ha dovuto sperimentare.

Superospiti d’onore i Maneskin, reduci dalla delusione dei Grammy, ma anche da una cavalcata trionfale oltre oceano partita proprio dall’Ariston. Sul palco un altro pezzo della storia della musica, Peppino Di Capri: recordman del festival con 15 presenze sul palco, celebrerà la sua carriera e la notorietà conquistata anche all’estero soprattutto grazie alle due vittorie, nel 1973 con Un grande amore e niente più e nel 1976 con Non lo faccio più.

Amadeus, Maneskin, Paola Egonu, Salvini, Sanremo 2023


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741