Skip to main content

Piscine: controllo dei carabinieri forestali sull’uso appropriato dell’acqua

FIRENZE – Controlli su piscine pubbliche e private per l’uso dell’acqua. Una nota informa che per il quarto anno consecutivo prosegue la collaborazione tra Carabinieri forestali e Autorità idrica Toscana (Ait), per vigilare sul corretto utilizzo delle risorse idriche toscane, in particolare riguardo alle acque provenienti dal pubblico acquedotto.

I forestali effettueranno controlli sull’uso dell’acqua potabile in piscine pubbliche e private, con l’obiettivo di ridurne lo spreco e il consumo inutile. Nel 2022, si legge in una nota, sono stati effettuati 349 controlli sul corretto utilizzo dell’acqua potabile in piscine pubbliche e private: nel 41,26% dei casi sono state accertate irregolarità e un uso improprio della risorsa per il riempimento delle vasche, che hanno portato alla contestazione di 144 illeciti amministrativi per complessivi 114.200 euro, e anche un illecito penale.

“La Toscana deve poter ospitare con tutti i comfort i turisti che amano i nostri paesaggi – sostiene il direttore di Ait, Alessandro Mazzei -, ma serve che tutto sia sostenibile con la presenza della risorsa idrica potabile che di questi tempi deve avere come priorità l’uso per la salute e il fabbisogno umano”.

Acqua, carabinieri forestali, piscine


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741