Skip to main content

Covid in Toscana: 38 morti negli ultimi 7 giorni. E 352 nuovi contagi. 71 ricoverati (1 in terapia intensiva)

Un reparto di terapia intensiva

FIRENZE – Il Covid, come un nemico nascosto ma micidiale, continua a mietere vittime, anche in Toscana: negli ultimi sette giorni (22-29 giugno 2023) sono stati registrati 38 decessi. Si tratta di 22 donne e 16 uomini con età media di 85 anni. sono stati 352, invece, i nuovi contagi: 115 confermati con tampone molecolare e gli altri 237 con test rapido. Escludendo i tamponi di controllo, il 34,9% dei soggetti testati è risultato positivo.

Il numero dei contagiati rilevati in regione dall’inizio della pandemia sale dunque a 1.607.392. A oggi in 2.546 risultano ancora positivi. I guariti crescono dello 0,02% (389 persone) e raggiungono quota 1.592.923 (99,1% dei casi totali).

A oggi sono ricoverate in ospedale 71 persone (21 in meno rispetto alla settimana precedente, meno 22,8%), di cui 1 (1 in più) si trovano in terapia intensiva. In 2.475 sono in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (54 in meno rispetto alla settimana precedente, meno 2,1%).

I decessi, come detto, sono stati 38: 22 donne e 16 uomini con età media di 85 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 22 a Firenze, 1 a Prato, 1 a Pistoia, 1 a Massa Carrara, 1 a Pisa, 2 a Arezzo, 1 a Siena, 4 a Grosseto, 5 fuori Toscana. Sono 11.923 i deceduti dall’inizio dell’epidemia: 3.790 nella Città metropolitana di Firenze, 963 in provincia di Prato, 1.061 a Pistoia, 726 a Massa Carrara, 1.076 a Lucca, 1.312 a Pisa, 887 a Livorno, 786 ad Arezzo, 685 a Siena, 445 a Grosseto. Vanno aggiunte 192 persone decedute in Toscana, ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità per Covid-19 (numero di deceduti/popolazione residente) è al momento 326,6 ogni 100 mila residenti. Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (387,7 ogni 100 mila abitanti), seguita da Firenze (384,8) e Prato (372,6), mentre il più basso è a Grosseto (206)

L’andamento per provincia

Con gli ultimi casi salgono a 430.269 i positivi dall’inizio dell’emergenza nei comuni della Città metropolitana di Firenze (102 in più rispetto alla settimana precedente), 104.484 in provincia di Prato (14 in più), 124.472 a Pistoia (28 in più), 84.125 a Massa Carrara (18 in più), 175.132 a Lucca (32 in più), 188.166 a Pisa (66 in più), 148.194 a Livorno (36 in più), 145.338 ad Arezzo (12 in più), 115.429 a Siena (15 in più) e 90.393 a Grosseto (28 in più). A questi vanno aggiunti 569 casi di positività notificati in Toscana ma che riguardano residenti in altre regioni.

La Toscana ha circa 44.024 casi complessivi ogni 100.000 abitanti dall’inizio della pandemia (tra residenti e non residenti). Al momento la provincia di notifica con il tasso più alto é Lucca (con 45.987 casi ogni 100 mila abitanti), seguita da Livorno (45.564) e Pisa (45.197). La più bassa concentrazione si riscontra a Prato (con un tasso di 40.426).

.

.


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741