Skip to main content

Sciopero treni: Tar respinge richiesta dei sindacati contro la precettazione di Salvini

ROMA – Non ci sarà la sospensione cautelare urgente dell’ordinanza con la quale il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Matteo Salvini, due giorni fa, ha ridotto a 12 ore lo sciopero nazionale del servizio di trasporto ferroviario. L’ha deciso il Tar del Lazio con un decreto cautelare monocratico con il quale ha respinto le richieste della Federazione Italiana Lavoratori Trasporti – Filt/Cgil. 

 In particolare, il presidente della terza sezione del Tribunale amministrativo ha ritenuto che “non sussistono i presupposti di cui all’art. 56 Cpa (che consente di ottenere un decreto presidenziale monocratico che disponga misure cautelari provvisorie in caso di “estrema gravità ed urgenza” tale da non consentire neppure la dilazione fino alla trattazione collegiale della domanda cautelare in camera di consiglio. Ndr) avuto presente che la sospensione del gravato provvedimento verrebbe a creare in punto di fatto una situazione irreversibile tale da rendere tamquam non esset un’eventuale ordinanza collegiale di rigetto dell’istanza cautelare”.

In più, il Tar ha ritenuto che, alla luce di un bilanciamento dei contrapposti interessi, “appare superiore l’interesse degli utenti che hanno fatto affidamento sulla continuità del servizio assicurato dal gravato provvedimento e dei conseguenti disagi che verrebbero a sopportare, aggravati dall’estrema difficoltà da parte delle aziende di apprestare tempestivamente le idonee misure organizzative nella fascia protetta”. Fissata il 4 settembre prossimo l’udienza in camera di consiglio per la trattazione collegiale del ricorso. 

“Il Tar non ha bocciato il nostro ricorso, ma ha ritenuto di non poter accordare la sospensiva perché la precettazione è in avanzato stato di esecuzione”. Lo dichiara la Filt Cgil a seguito del pronunciamento del Tar del Lazio sull’ordinanza del Mit di riduzione dello sciopero nelle ferrovie del 13 luglio. “La valutazione di merito – spiega inoltre la Federazione dei Trasporti della Cgil – è rinviata al 4 settembre”.

Salvini, sciopero treni, sindacati


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741