Skip to main content

Mondiale di ciclismo 2023: Bettiol va in fuga solitaria, Van der Poel lo riprende. Cade, si rialza, sanguina ma vince l’oro

Mathieu Van der Poel, nuovo campione del mondo di ciclismo su strada

GLASGOW (SCOZIA) – Ci ha provato, Alberto Bettiol. In fuga solitaria a una quarantina di chilometri dall’arrivo ha sognato la maglia iridata. Ma non aveva fatto i conti con un treno: Mathieu Van der Poel, nipote di un altro grande, ossia Raymond Poulidor. Van der Poel ha guidato gli inseguitori ha ripreso e staccato Bettiol. Poi è caduto. Ma ha avuto la forza di rialzarsi e, nonostante la vistosa ferita sanguinante, è volato a prendersi l’oro e il titolo di campione del mondo.

Nella cronaca della fantastica giornata, dopo la protesta degli ambientalisti (cinque arresti da parte della polizia), si è registrato l’infortunio a Matteo Trentin. L’azzurro è caduto a 90 chilometri dal traguardo, quando si trovava nel gruppetto dei migliori: il corridore della UAE Emirates, passato troppo vicino alle transenne, è rimasto a terra perdendo la testa della corsa. E’ sfumato il suo sogno iridato. 

Ma a 42 chilometri dal traguardo ecco la svolta: un grande Alberto Bettiol è da solo al comando. A tre giri dalla fine, circa 42km, il toscano – erede della tradizione che va da Bartali a Martini, a Bitossi, tanto per citare i primi che vengono in mente – ha 41″ di vantaggio sul gruppo dei migliori che comprende anche il campione del Mondo uscente Remco Evenepoel.

Bettiol è stato bravo a scattare in una fase in cui lo squadrone belga stava provando a contenere le iniziative del danese Mad Pedersen, dello sloveno Tadej Pogacar e dell’olandese Mathieu Van der Poel. Ed è anche cominciato a piovere: strada molto scivolosa. Bettiol insiste. Ma il suo distacco si riduce sempre più: Van der Poel lo riprende e lo stacca. Poi cade. Sanguina. Ma si rialza e riparte come un treno verso l’oro e il titolo di campione del mondo. Argento per l’eterno rivale, Wout Van Aert. Bronzo a Tadej Pogacar. Alberto Bettiol, ripreso dopo la bella fuga, è arrivato decimo al traguardo.

Bettiol, campione iridato, Glasgow, Italia, Mondiale di ciclismo 2023, Van der Poel


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741