Skip to main content

Fiorentina: debutto in casa Genoa (sabato, 20,45, Dazn) con Nzola. Commisso in tribuna. Formazioni

Nzola al Viola Park (foto Acf Fiorentina)

GENOVA – Sceglie il “suo” usato sicuro, Vincenzo Italiano: ossia M’Bala Nzola, punto di riferimento quando allenava Spezia e Trapani. E’ consapevole, l’allenatore, di non aver potuto collaudare la Fiorentina 2023-24 come avrebbe voluto per il debutto in campionato, a Marassi, contro il Genoa, sabato 19 agosto (ore 20,45, diretta Dazn. Nzola lo conosce, mentre Beltran è appena arrivato. E Jovic, nelle amichevoli, ha mostrato le lacune conosciute.

E allora via con Nzola per la maglia da titolare in attacco. L’angolano sembra aver vinto il ballottaggio e sarà il terminale offensivo nel 4-2-3-1. Per il resto, il dubbio più grande permane sul partner come centrale di difesa di Milenkovic, con Luca Ranieri e Quarta a giocarsi una maglia, in una linea a quattro davanti a Terracciano che sarà completata da Dodo a destra e Biraghi a sinistra.

A centrocampo ci sarà invece dal 1′ un altro neo acquisto: il brasiliano Arthur che sarà affiancato da Mandragora, mentre sulla trequarti saranno impiegati Nico Gonzalez a destra, Sabiri a sinistra e Bonaventura centrale. Indisponibili, oltre allo squalificato Kouame, anche gli infortunati Castrovilli, Pierozzi, Barak, Ikonè e Mina, con l’esterno francese che sta recuperato da una botta a un’anca e il difensore colombiano che sta seguendo un programma personalizzato.

In tribuna, a Marassi, ci sarà anche il presidente, Rocco Commisso, appena arrivato dall’America. Che non ha escluso altri colpi dim mercato, naturalmente senza fare nomi. La squadra gli ha regalato la maglia con il numero 23. Una piccola festa negli spogliatoi. Italiano, alla vigilia della sfida contro Alberto Gilardino, suo compagno di squadra al tempo del Verona, pronuncia parole di cauto ottimismo. Com’è giusto che sia.

Rocco Commisso al Viola Park con la squadra (foto Acf Fiorentina)

Del resto, dopo due finali perse e otto acquisti finora fatti, la Fiorentina riparte a caccia di rivincite e con il fermo proposito di confermarsi protagonista in Italia e in Europa. ”Ricominciamo carichi come sempre, pronti per questa nuova stagione sperando sia ricca di emozioni e soddisfazioni come quella passata – le parole di Vincenzo Italiano – Avvertiamo tanto entusiasmo. I nostri tifosi hanno capito quanto abbiamo fatto l’anno scorso. Dispiace per le finali di Coppa Italia e Conference perse contro Inter e West Ham ma già essere arrivati fin lì dev’essere motivo di orgoglio”.

”Ci aspetta un esame già difficile e importante – ha rimarcato il tecnico viola – in quello stadio non ci sono mai partite semplici ma faremo di tutto per dimostrare le nostre potenzialità, stiamo bene e aver lavorato al Viola Park, una struttura straordinaria, si è rivelata una scelta azzeccata”. Gilardino? Italiano s’illumina in un sorriso: ”Abbiamo giocato assieme due anni, lo rivedo volentieri, ha fatto un ottimo lavoro, però poi io e la mia squadra cercheremo di ottenere il massimo”.

Riguardo al Genoa, soltanto all’ultimo momento, Gilardino ufficializzerà la formazione. Sicuri assenti gli squalificati Strootman e Sabelli mentre non è al meglio per un problema muscolare il difensore Sabelli: al suo posto dovrebbe toccare a Bani.

Fiducia poi a Vasquez a guidare il reparto arretrato dopo l’ottima prestazione in Coppa Italia. A centrocampo in cabina di regia la coppia formata da Thorsby e Badelj. In attacco attesa per Retegui e Gudmundsson. Retegui, doppietta in Coppa Italia contro il Modena, vuole attirare subito l’attenzione del neo ct azzurro, Luciano Spalletti. La difesa viola non dovrà sbagliare. Il ricordo della sconfitta con il West Ham brucia ancora. E molto.

Probabili formazioni

GENOA (3-5-2): Martinez; Dragusin, Vogliacco, Vasquez; Hefti, Frendrup, Badelj, Thorsby, Martin; Retegui, Gudmundsson. All. Gilardino.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodo, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Arthur, Mandragora; Ikoné, Bonaventura, Nico Gonzalez; Nzola. All. Italiano.

Arbitro: Ayroldi (Molfetta)


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze PostScrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741