Skip to main content

Nardella chiede aiuto a Piantedosi: “Per la sicurezza di Firenze occorrono 200 agenti in più”

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella (Foto d’archivio)

FIRENZE – “Mancano almeno 200 agenti per garantire la sicurezza di Firenze”. Lo scrive il sindaco, Dario Nardella, in una lettera al ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi. Il sindaco ricorda che “se da un lato Firenze è una città che conta una popolazione di circa 380.000 abitanti, dall’altro ogni giorno le presenze sul territorio comunale raddoppiano letteralmente per ragioni di lavoro, studio e turismo. Inoltre le forze dell’ordine sono quotidianamente impegnate in attività non ordinarie, come le scorte alle autorità civili e giudiziarie, legate anche all’attività della Scuola superiore della Magistratura di Castelpulci o i presidi ai numerosi eventi e manifestazioni con la presenza di pubblico e spesso di autorità di primo livello, nazionali e internazionali. La somma di questi aspetti fanno del capoluogo toscano una citta’ il cui bisogno di sicurezza non puo’ essere parametrato al semplice dato demografico/residenziale”.

E ancora: “A tutto ciò si sommano – sottolinea nella nota il sindaco – le criticita’ dovute ad un aumento di immigrati non regolari e fenomeni di microcriminalità, quali spaccio, aggressioni e reati predatori, soprattutto nelle aree della stazione ferroviaria di Santa Maria Novella e del parco delle Cascine, nonchè ad una diminuzione dei presidi militari dell’operazione ‘strade sicure'”.

“Pertanto, pur riconoscendo il grande sforzo che le forze dell’ordine gia’ presenti svolgono con profitto significativo – scrive il sindaco – Le sottopongo la necessita’ e l’urgenza di adeguare i contingenti presenti alla rilevanza effettiva della nostra citta’, affinche’ tutta la popolazione, ivi inclusi gli utenti occasionali, possano vivere lo spazio pubblico in modo libero e sicuro”.

“Per una citta’ di oltre 100 km quadrati e con flussi di persone così cospicui – dichiara – è per noi essenziale avere almeno 200 agenti in piu’ appartenenti ai vari corpi delle forze dell’ordine rispetto agli organici attualmente operativi, per assicurare un minimo standard di sicurezza del territorio”.

Quindi la lettera così conclude: “A rendere ancor piu’ necessaria questa misura – aggiunge – vi e’ il fatto che i sindacati di Polizia abbiano annunciato con preoccupazione che entro fine anno potrebbero venire meno circa 100 agenti, soprattutto in virtu’ dei pensionamenti. Un tale depauperamento aggraverebbe oltremodo l’attuale situazione di carenza di organico con danno alla comunita’ e all’immagine della citta’ e delle istituzioni tutte”.


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze PostScrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741