Skip to main content

Morte di Prigozhin: recuperate le scatole nere del jet. Putin decreta: “I soldati Wagner giurino fedeltà”

I resti del jet sul quale viaggiavano Prigozhin e altri 9 ufficiali Wagner

MOSCA – Sono state trovate le scatole nere e recuperati i corpi dei 10 occupanti del jet precipitato due giorni fa in Russia a bordo del quale, secondo le autorità di Mosca, c’era il capo della Wagner Yevgeny Prigozhin. Lo rendono noto fonti del Comitato investigativo citate dall’agenzia Ria Novosti.

Intanto Vladimir Putin ha firmato oggi, 25 agosto 2023, un decreto che impone anche ai volontari che si arruolano in formazioni paramilitari – come la Wagner – di prestare giuramento di fedeltà allo Stato. Lo riferisce l’agenzia Ria Novosti.

Il decreto prevede che anche i membri delle “formazioni volontarie e altre persone che contribuiscono all’esecuzione dei compiti assegnati alle forze armate” e svolgono funzioni per “la difesa territoriale” siano tenuti a prestare giuramento davanti alla bandiera nazionale.

Il decreto stabilisce anche la formula del giuramento: “Giuro solennemente fedeltà alla Federazione russa e di osservare la Costituzione, seguire scrupolosamente gli ordini dei comandanti e dei superiori e di svolgere coscienziosamente i compiti che mi sono assegnati. Giuro di essere leale alla Federazione russa e di difendere coraggiosamente la sua indipendenza e il suo ordine costituzionale”. Una legge entrata in vigore quest’anno prevedeva già il passaggio alle dipendenze dirette del ministero della Difesa delle formazioni di volontari, tra cui appunto la Wagner. E’ opinione diffusa che i contrasti tra il suo fondatore Yevgeny Prigozhin e le autorità di Mosca, in particolare il ministro della Difesa Serghei Shoigu, siano state originate proprio dal rifiuto dello stesso Prigozhin di sottostare alla nuova normativa.

E’ una “assoluta menzogna” che il presidente Vladimir Putin abbia ordinato l’uccisione di Yevgeny Prigozhin. La smentita di quella che sembra la tesi più accreditata sulla morte del capo della Wagner arriva dal portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. “Ora ovviamente – ha detto Peskov, citato dall’agenzia Tass – ci sono molte speculazioni su questo incidente aereo e sulla tragica morte dei passeggeri dell’aereo, incluso Yevgeny Prigozhin. Naturalmente, in Occidente, tutte queste speculazioni vengono proposte da una certa angolazione. Tutto questo è una menzogna assoluta”.

putin, scatole nere, Wagner


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741