Skip to main content

Spazio: la Nasa ha portato sulla Terra campioni dell’asteroide Bennu. Aiuteranno a capire il segreti del sistema solare

L’asteroide Bennu (Foto fonte Nasa)

Come informa la Nasa, è arrivata sulla Terra una capsula di rocce e polvere raccolta dall’asteroide Bennu. L’impatto è avvenuto alle 16.52 ora italiana del 24 settembre 2023 in un’area mirata del Department of Defense’s Utah Test and Training Range, vicino a Salt Lake City, negli Stati Uniti.

Un arrivo salutato con entusiasmo, dopo anni di attesa e duro lavoro da parte del team Osiris-Rex (Origins, Spectral Interpretation, Resource Identification and Security – Regolith Explorer) della Nasa.

Nel giro di un’ora e mezza – fa sapere sempre la Nasa -la capsula è stata trasportata in elicottero in una camera bianca temporanea allestita in un hangar sul campo di addestramento, dove ora è collegata a un flusso continuo di azoto, un gas che non interagisce con la maggior parte delle altre sostanze chimiche.

Un flusso continuo di questo gas nel contenitore del campione all’interno della capsula terrà fuori i contaminanti terrestri per lasciare il campione puro per le analisi scientifiche.

I campioni raccolti su Bennu aiuteranno gli scienziati di tutto il mondo a comprendere meglio la formazione dei pianeti e l’origine delle sostanze organiche e dell’acqua che hanno portato alla vita sulla Terra, oltre a fornire ulteriori informazioni sugli asteroidi potenzialmente pericolosi come Bennu.

Il campione di Bennu – circa 250 grammi – sarà trasportato in aereo nel suo contenitore sigillato al Johnson Space Center della Nasa a Houston. Gli scienziati smonteranno il contenitore, estrarranno e peseranno il campione, faranno un inventario delle rocce e della polvere e, nel tempo, distribuiranno frammenti di Bennu agli scienziati di tutto il mondo.

“Si tratta di una pietra miliare straordinaria non solo per il team di Osiris-Rex, ma per la scienza nel suo complesso”, ha detto Dante Lauretta, ricercatore principale per Osiris-Rex presso l’Università dell’Arizona a Tucson.

“Il successo della consegna dei campioni da Bennu alla Terra è un trionfo di ingegno collaborativo e una testimonianza di ciò che possiamo realizzare quando ci uniamo con uno scopo comune. Ma non dimentichiamo: mentre questo può sembrare la fine di un capitolo incredibile, è solo l’inizio di un altro. Ora abbiamo l’opportunità senza precedenti di analizzare questi campioni e approfondire i segreti del nostro sistema solare”.

asteroide Bennu, nasa, sistema solare


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741