Skip to main content

Arezzo: aggredisce e rapina il fratello. Arrestato, l’accusa: tentato omicidio

AREZZO – L’episodio è accaduto alla periferia di Arezzo. Un uomo ha lasciato il fratello, nudo e sanguinate, in strada, poi si è dato alla fuga. La Polizia di Stato lo ha arrestato per tentato omicidio e rapina aggravata.

In seguito a segnalazione al 112, gli agenti si sono recati presso un condomino di un palazzo di Largo 2 Giugno, dove un uomo era seduto nudo e sanguinante in strada, con evidenti ferite alla testa e agli arti. La vittima è stata prontamente soccorsa, anche con l’ausilio di un’autoambulanza giunta sul posto, mentre un’altra pattuglia si è messa alla ricerca dell’aggressore, poi risultato essere il fratello dell’uomo aggredito. L’uomo è stato trovato in possesso di tutti gli effetti personali, compresi i vestiti rubati, appartenenti al fratello.

Gli accertamenti successivi hanno portato ad appurare che già in passato si erano verificati degli episodi di aggressione nell’ambito familiare. Considerate le modalità con le quali è stata attuata l’aggressione che, iniziata nell’ambito domiciliare è poi proseguita in strada dove la vittima ha tentato inutilmente la fuga, alla luce degli oggetti atti ad offendere utilizzati e della violenza adoperata dal reo nel colpire parti vitali del corpo, gli agenti proceduto all’arresto in flagranza del responsabile per rapina aggravata e tentato omicidio, associandolo, come disposto dal Pm di turno, presso la casa circondariale di Arezzo. L’arresto è stato convalidato.


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741