Skip to main content

Alluvioni, Giani: “Aspetto Giorgia Meloni in Toscana”. Mutui sospesi. Campi: scuole chiuse fino a venerdì”

FIRENZE – “Io finora alla premier do atto di grande sensibilità, ci siamo sentiti quasi tutti i giorni, penso che possa venire qua”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, rispondendo sulla possibilità che la presidente Giorgia Meloni effettui un sopralluogo nelle zone flagellate dal maltempo in Toscana.

“Siamo però ancora nella situazione dell’emergenza, per lo svuotamento dei materiali dalle case, dalle cantine, dagli scantinati, dalle aziende. Lo smaltimento dei rifiuti adesso è la priorità. Ma sono convinto che la premier al momento giusto sarà qui presente”.

CAMPI BISENZIO – Il sindaco di Campi Bisenzio (Firenze), Andrea Tagliaferri, “considerato il perdurare della situazione emergenziale e le difficoltà nella normale circolazione di mezzi e persone nel territorio del Comune”, con ordinanza n. 332 del 06/11/2023, ha disposto la proroga della chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado e degli asili fino a venerdì 10 novembre 2023 compreso. Lo fa sapere con una nota l’amministrazione comunale campigiana. 

MUTUI – Eugenio Giani, ieri 6 novembre 2023, ha annunciato: “La prima ordinanza che ho voluto riguarda la sospensione del pagamento mutui per le imprese e per tutti i privati che documentano con l’autocertificazione lo stato delle cose. E’ un mio potere commissariale e vado avanti su questo”.

TRENI – Continuano in Toscana i lavori per il ripristino della linea ferroviaria Prato-Vernio, al momento ancora chiusa per i danni causati dal maltempo che ha colpito il territorio tra il 2 e il 3 novembre scorsi. Da domani, informa una nota, verranno aggiunti per questa tratta bus sostitutivi da parte di Trenitalia che sarà possibile utilizzare con il titolo ferroviario. Autolinee Toscane continuerà nel servizio ordinario di linea. 

VIGILI DEL FUOCO – Salgono a 5.697 gli interventi dei vigili del fuoco dall’inizio dell’emergenza maltempo che ha interessato tutto il territorio regionale: è dal 2 novembre che proseguono le operazioni di soccorso, particolarmente colpite le province di Firenze, Pisa, Pistoia, Livorno e Prato.

Le squadre operative, si spiega, “sono attualmente impegnate per la ricerca dispersi, la messa in sicurezza di zone colpite da frane e smottamenti, in operazioni di prosciugamento di aree allagate e per assistenza alla popolazione”. Oggi il dispositivo di soccorso del Corpo nazionale è formato da 544 unità, di cui 374 provenienti dai comandi toscani, che stanno operando con 110 automezzi. 

alluvioni, campi bisenzio, giani, Meloni, mutui, scuole chiuse


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741