Skip to main content

Allerta maltempo, Giani: “State in casa, prevista onda d’acqua nella notte”

Toscana, allerta per forti temporali

FIRENZE – Preoccupa la nuova ondata di maltempo che sta transitando sulla Toscana dal pomeriggio di oggi, 9 novembre 2023, con il picco massimo di pioggie previsto nella notte, a partire dalle 22 di stasera. “Abbiamo disposto le evacuazioni in alcuni comuni, nel dettaglio Montale, Prato e Quarrata”. Ad annunciarlo durante il punto stampa pomeridiano sul maltempo il presidente della regione Toscana Eugenio Giani.

“Sono state firmate ordinanze di evacuazione dei luoghi che possono presentarsi ancora come pericolosi visto l’onda di acqua che e’ prevista nella tarda serata e in nottata. Prevediamo l’intensita’ massima dalle 22 di stasera alle 3 di notte”. 

Il comune di Livorno ha confermato l’ordinanza in vigore dal pomeriggio di oggi, 9 novembre, fino alle ore 14 di domani, venerdì 10 novembre, quindi per l’intera durata dell’allerta arancione, di tutti i servizi educativo-scolastici pubblici e privati, dei centri ludotecari comunali, dei centri diurni, dei parchi, dei cimiteri, del campo scuola, del canile comunale.

AGGIORNAMENTO DELLE 21

Si è insediata oggi, 9 novembre 2023, a Firenze la task force tecnica costituita con ordinanza del Commissario delegato per l’emergenza, Eugenio Giani. È denominata Struttura di coordinamento tecnico operativo, aiuterà a organizzare il lavoro dell’Ufficio del Commissario per fare fronte alla ricostruzione dopo gli eventi alluvionali del 2 novembre scorso.

È presieduta dallo stesso presidente Giani. Ne sono membri l’assessora alla protezione civile e difesa del suolo e subcommissaria Monia Monni, il direttore generale della giunta regionale, il direttore dell’avvocatura regionale, il direttore della direzione programmazione e bilancio, la capo di gabinetto del presidente della Regione, il portavoce del presidente, il direttore della protezione civile regionale Giovanni Massini in qualità di coordinatore dell’Ufficio del Commissario.

“La struttura servirà a darci indicazioni omogenee di comportamento verso la progressiva ricostruzione, dalla gestione dei rifiuti agli spurghi, dalle scuole alle questioni del lavoro, dalle bonifiche alle strade”, ha detto al termine della riunione di insediamento il presidente e commissario Giani. La stessa ordinanza precisa inoltre che l’organismo si avvarrà, nello svolgimento del suo lavoro, dell’Ufficio del Commissario, del quale fanno parte le direzioni regionali e l’agenzia per le attività di informazione degli organi di governo della Regione, sia dei rappresentanti di Arpat (l’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana), dei Carabinieri Forestali, di Alia (società di igiene ambientale della Toscana centrale), di Cispel Toscana (ovvero la Confederazione dei servizi pubblici enti locali) ed Anbi, in rappresentanza dei Consorzi di bonifica, in costante consultazione con i sei Presidenti dei Consorzi stessi.

Con l’atto firmato oggi nasce anche un Comitato di Garanzia, che avrà funzioni consultive. “È una cabina di regia – spiega Giani – di cui fanno parte, tra gli altri, rappresentanti dei sindacati, delle associazioni datoriali, imprenditoriali, artigianali, e del mondo cooperativo, il rappresentante dell’Anci e di Upi, i presidenti delle Province e il sindaco della Città metropolitana di Firenze che rientrano nella dichiarazione dello stato di emergenza”.  Nelle singole riunioni potranno essere coinvolti i sindaci direttamente interessati rispetti ai temi trattati. 

allerta arancione in toscana, eugenio giani, Maltempo in Toscana


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741