Skip to main content

Donne, nuova denuncia: il 66% delle disabili ha subìto violenza da chi gli è vicino

Alessandra Locatelli, ministra per le disabilità

“Oltre il 66% delle donne con disabilità ha subito violenza, più dell’87% dichiara di averla subita da chi gli è vicino a loro. C’è un lavoro da fare, e oltre che con le associazioni è importante unire le forze anche a livello istituzionale, con la ministra Roccella, il ministro Calderone e il mondo dell’istruzione, perché si arrivi a una cultura del rispetto che deve partire anche dai più piccoli. Il tema della violenza sulle donne disabili è frequentissimo e poco capito”.

Lo ha rivelato la ministra per le disabilità, Alessandra Locatelli, alla riunione straordinaria dell’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità.

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Ministro ha riunito, in via straordinaria, l’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità. All’incontro, che si è tenuto nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, hanno partecipato il Ministro per la Famiglia, la Natalità e le Pari Opportunità Eugenia Roccella e i rappresentanti del mondo associativo.

“La violenza sulle donne con disabilità – ha spiegato il Ministro – è un tema attuale, frequentissimo e poco capito. Le donne rischiano di subire violenza fisica, psicologica, economica molto di più, più a lungo e da più soggetti. Spesso sono le persone di cui si fidano di più a usare ricatto e violenza contro di loro e il tema della dipendenza, talvolta vitale, dalla stessa persona, causa un danno emotivo ancora più elevato. La difficoltà a farsi ascoltare, capire, credere, rende spesso impossibile denunciare”.

“Questi sono alcuni dei temi più rilevanti emersi dai lavori di questa mattina – secondo il Ministro – tanti altri relativi all’accessibilità, al reinserimento lavorativo, alla formazione, all’accompagnamento per la consapevolezza e la gestione di affettività e sessualità, al rispetto, al ruolo del caregiver, saranno da approfondire”.

Quindi la conclusione: “Con avviso immediato, infatti, verrà istituito un gruppo di lavoro interno all’Osservatorio che lavorerà sulla questione della violenza contro le donne con disabilità e che seguirà le linee di riflessione proposte dal Ministro Eugenia Roccella, che ha dato la disponibilità a cogliere tutti i suggerimenti all’interno del Comitato Tecnico dell’Osservatorio Nazionale sulla violenza contro le donne”.


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741