Skip to main content

Ciclismo: arrestato l’ex campione Rohan Dennis. L’accusa: guida pericolosa nell’incidente in cui è morta sua moglie

L’ex campione del mondo di ciclismo Rohan Dennis insieme alla moglie, Melissa Hoskins, in una foto postata sul profilo Instagram dello stesso Dennis. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di aver provocato la morte della moglie, investendola con un van

ADELAIDE (AUSTRALIA) – E’ stato arrestato dalla polizia, Rohan Dennis, due volte campione del mondo di ciclismo, con l’accusa di “morte per guida pericolosa, guida imprudente e imprecisa”. Nell’incidente è morta sua moglie, Melissa Hoskins. Dennis è stato poi rilasciato su cauzione ma dovrà comparire in tribunale il prossimo 13 marzo 2024.

I fatti risalgono alla sera del 30 dicembre, poco dopo le 20. La donna sarebbe stata investita da un van guidato dal marito nei pressi della casa di famiglia a Medindie, vicino ad Adelaide, dove la famiglia Dennis si era trasferita da poco più di una settimana: i soccorritori l’hanno trasportata al Royal Adelaide Hospital in condizioni critiche, in ospedale la donna è morta a causa delle ferite riportate, come ha confermato la polizia australiana in un comunicato.

Dennis vanta due titoli mondiali nella cronometro individuale e due in quella a squadre, ma anche una vittoria di tappa al Giro d’Italia, una al Tour de France e due alla Vuelta. In più la sua carriera è arricchita da un argento olimpico su pista e due titoli mondiali nell’inseguimento a squadre, nonché dal proprio nome nell’albo d’oro del record dell’ora.

Anche Melissa Hoskins, 32 anni, è stata una ciclista, campionessa del mondo nell’inseguimento a squadre nel 2015, più volte campionessa australiana nella stessa disciplina. Ha corso anche su strada vestendo la maglia della Lotto-Honda nel 2011 e poi quella della Orica-AIS per quattro stagioni. Nel maggio 2017 ha annunciato il suo ritiro agonistico e un anno più tardi ha sposato Rohan Dennis con il quale ha avuto due figli.

Rohan Dennis, che ha 33 anni, invece si è ritirato poche settimane fa, chiudendo la sua carriera in Canada. Sui social aveva pubblicamente ringraziato la moglie: “Grazie Melissa per avermi supportato per tutta la mia carriera e per avermi donato i migliori figli che avrei mai potuto chiedere. Il ciclismo mi hai dato tanto e ti sarò per sempre grato. C’è ancora una lunga stagione davanti, ma sarà definitivamente la mia ultima da professionista”.

E non manca la foto su Instagram postata il giorno di Natale, la famiglia sorridente riunita davanti all’albero e l’augurio: “Buon Natale dalla nostra famiglia alle vostre”.


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741