Skip to main content

Roma: Mourinho licenziato su due piedi. Contattato De Rossi

Josè Mourinho (Foto d’archivio)

ROMA – Licenziato su due piedi. La Roma ha annunciato che José Mourinho e i suoi collaboratori tecnici lasceranno il club con effetto immediato, oggi 16 gennaio 2024. Contatti con De Rossi per la conduzione tecnica della squadra.

La notizia arriva con una nota del club giallorosso sul proprio sito. “Ringraziamo José a nome di tutti noi all’AS Roma per la passione e per l’impegno profusi sin dal suo arrivo in giallorosso”, hanno dichiarato Dan e Ryan Friedkin.

“Conserveremo per sempre grandi ricordi della sua gestione, ma riteniamo che, nel migliore interesse del Club, sia necessario un cambiamento immediato – dicono ancora Dan e Ryan Friedkin nel comunicato di congedo dello Special One – Auguriamo a José e ai suoi collaboratori il meglio per il futuro”.

La nota poi conclude: “Ulteriori aggiornamenti riguardo la nuova guida tecnica della prima squadra saranno comunicati a breve”.

SOCIAL – Arriva messaggi ironici. “Imbarco immediato per Josè Mourinho”. Così la compagni aerea Ryanair ironizza sull’esonero dell’allenatore della Roma con un post sui social network.

“Ultima chiamata per Josè Mourinho. Il tuo volo FR1AMJS3 da Roma per Ovunque imbarcherà a breve dal Gate 3A” si legge nel post con un fotomontaggio dello Special One seduto su uno dei sedili dei voli della compagnia irlandese.

SESTA PANCHINA SALTATA – Con l’esonero di Josè Mourinho da parte della Roma (non ancora ufficializzato il sostituto) salgono a sei i cambi in panchina in serie A dopo 20 giornate di campionato. Alla quarta il primo: l’Empoli decide di interrompere il rapporto con Paolo Zanetti dopo la netta sconfitta incassata all’Olimpico in casa della Roma (7-0 per i giallorossi di Mourinho) che lascia la squadra con zero punti, zero gol fatti e 12 subiti. Al suo posto arriva Aurelio Andreazzoli, gia’ per due volte sulla panchina dei toscani.

L’ottavo turno è invece fatale a Paulo Sousa: battuta 3-0 dal Monza e con soli tre punti in classifica frutto di altrettanti pareggi, la Salernitana esonera il tecnico portoghese e si affida a Pippo Inzaghi. Dopo la nona giornata salta la terza panchina: quella di Andrea Sottil. L’Udinese decide di esonerarlo dopo il pareggio casalingo contro il Lecce, il sesto in 9 gare di campionato. Nessuna vittoria per i friulani che ripartono da Gabriele Cioffi, una vecchia conoscenza visto che ha diretto la squadra dal dicembre del 2021 al maggio del 2022.

Dopo la 12esima giornata il quarto cambio di guida tecnica. Due giorni dopo la sconfitta interna con l’Empoli, infatti, il Napoli esonera Rudi Garcia e ingaggia, al suo posto, Walter Mazzarri. Per il tecnico toscano si tratta di un ritorno sulla panchina partenopea dopo la prima esperienza vissuta tra il 2009 e il 2013.

Garcia, che a inizio stagione aveva sostituito l’allenatore campione d’Italia e attuale ct azzurro, Luciano Spalletti, va via dopo 12 partite di campionato con la squadra al quarto posto con 21 punti, frutto di sei vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte. Ieri, dopo la 20esima giornata di Serie A e la sconfitta di Verona, l’Empoli ha deciso di esonerare Aurelio Andreazzoli e di prendere al suo posto Davide Nicola.

Oggi, due giorni dopo il ko in casa del Milan alla prima giornata di ritorno, l’esonero di Josè Mourinho da parte della Roma. Nella passata stagione furono in tutto sette i cambi in panchina.


Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741