Skip to main content

Firenze: ragazzino di 12 anni rapinato e spinto giù dal bus in via Baracca. Caccia all’aggressore

FIRENZE – Aggressione choc a Firenze in pieno giorno, ai danni di un ragazzino di 12 anni. Rapinato in modo violento mentre con l’autobus numero 35 tornava a casa, finita la scuola. L’aggressore, descritto come uno straniero, lo ha spinto con forza giù dal mezzo appena l’autista ha aperto le porte per farlo cadere e prendergli il cellulare. Lo stesso uomo aveva tentato di strappare il telefono mentre il bus era in marcia, ma il ragazzino aveva resistito all’assalto.

Tuttavia, ricostruisce la polizia, quando il conducente ha dovuto aprire le portiere alla fermata di via Baracca, nei pressi dei giardini di piazza Medaglie d’oro, il rapinatore ha tirato una forte spinta al 12enne, che è caduto di sotto. Testimoni a bordo, fra cui delle ragazzine di 13-14 anni, anche loro studentesse, hanno dato l’allarme al 112 e la Squadra Volante della questura è andata sul posto.

Secondo quanto ricostruito, l’aggressore è scappato col cellulare verso i giardini e c’è una possibilità che abbia sfruttato la vegetazione del Mugnone per nascondersi e allontanarsi. Il 12enne non avrebbe riportato ferite nonostante la caduta violenta ed è tornato a casa dai familiari, emotivamente molto scosso. Le indagini e le ricerche della polizia continuano anche con la descrizione data dai passeggeri del bus 35.

12enne rapinato su bus firenze, Autolinee toscane, Polizia


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741