Skip to main content

Giulio Regeni: una panchina gialla in sua memoria al Giardino delle Rose di Firenze

(foto FB Antonella Bundu)

FIRENZE – Il Comune di Firenze, a otto anni dal suo rapimento, avvenuto il 25 gennaio 2016, commemora Giulio Regeni installando una panchina gialla nel Giardino delle Rose, in viale Poggi. La cerimonia di intitolazione si è svolta questa mattina, 25 gennaio 2024, alla presenza dell’assessora alla cultura della memoria Maria Federica Giuliani, dell’assessore all’ambiente Andrea Giorgio e della consigliera comunale Antonella Bundu. Con loro la rettrice dell’Università di Firenze, Alessandra Petrucci, la professoressa Paola Monaco, il presidente della deputazione di San Giovanni Claudio Bini ed i volontari degli Angeli del Bello.

“Diamo seguito alla mozione approvata dal Consiglio comunale che chiedeva l’installazione di cinque panchine in altrettanti giardini nei diversi quartieri, rendendo visibile il richiamo alla sua memoria in modo importante ha sottolineato l’assessora Giuliani – esigere verità per Giulio Regeni è un dovere morale e civico in nome dei diritti, della libertà e dell’uguaglianza di ogni cittadino e per tutti coloro che nel mondo non trovano giustizia né pace. Sarà una panchina dove fermarsi e pensare anche all’importanza della libertà di ricerca in tutto il mondo. Questa è la prima e nei prossimi mesi verranno installate le altre”

Giardino delle rose, Giulio Regeni, panchina gialla regeni


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741