Skip to main content

Protesta dei trattori a Roma: ma in Valdichiana resta il presidio. Proposta: agricoltore “custode dell’ambiente”

ROMA – Il presidio in Valdichiana rimarrà attivo, fanno sapere gli organizzatori della protesta, per gli agricoltori che si vorranno aggiungere. I coltivatori sono partiti questa mattina alla volta di Roma dalla Valdichiana senese e aretina, ma se ne potrebbero aggiungere altri.

Da qui la decisione di lasciare attivo il campo base di Farniole, come punto di riferimento per chi arriva dal Nord Italia e una volta coordinati raggiungeranno anche loro la Capitale. 

“Porteremo la nostra protesta nella Capitale – ha detto uno dei portavoce, Salvatore Fais – andiamo avanti in attesa di risposte concrete”. Alla partenza era presente un massiccio servizio d’ordine, con polizia, carabinieri, polizia municipale e uomini dell’Anas.

L’ atmosfera è rimasta tranquilla. Gli agricoltori hanno caricato sui trattori cibo e bevande e sono partiti verso Bettolle nel senese per imboccare la Cassia, senza alcuna tensione. Nessun disagio per il traffico nella parte aretina.

I rallentamenti si verificheranno lungo il percorso della Cassia, che sarà comunque presidiato dalle forze dell’ordine. Il corteo sarà infatti accompagnato dagli agenti, in particolare dalla Digos. 

Con la protesta degli agricoltori che infuria in tutta Europa e con i trattori che minacciano di marciare sulla Capitale, comincia nell’Aula di Montecitorio la discussione generale della proposta di legge per riconoscere l’agricoltore come il ‘custode dell’ambiente’ e per istituire la “Giornata nazionale dell’Agricoltura”.

Il provvedimento è già stato approvato al Senato ed è stato inserito nel calendario dei lavori dell’Aula durante l’ultima Conferenza dei Capigruppo del 31 gennaio su richiesta della Lega.

protesta, trattori, Valdichiana


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741