Skip to main content

Animalisti: corteo a Milano contro la violenza sugli animali. Brambilla: “Pene più severe per chi uccide e maltratta”

La manifestazione a Milano (foto da FB Michela Vittoria Brambilla)

MILANO – La proposta di legge presentata da Michela Vittoria Brambilla chiede “pene più severe per chi maltratta e uccide gli animali”. Per sostenerla oggi, 25 febbraio 2024, sono scesi in piazza a Milano alcune centinaia di animalisti che dai bastioni di Porta Venezia hanno attraversato il centro della città per arrivare in piazza Scala. E anche la parlamentare che è fondatrice e presidente della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, ha partecipato alla manifestazione ‘La legge ignora gli animali’.

Alla manifestazione hanno aderito varie associazioni come Oipa, e animalisti muniti di cartelli con scritte come ‘Mangiare animali è peccato’, ‘No alle violenze sugli animali, sì a pene più severe” e ancora “Aron, Grey e gli altri chiedono giustizia”.

“Abbiamo la possibilità di portare un cambio epocale nel nostro Paese” ha spiegato Brambilla sottolineando che la proposta intende “inasprire le pene per chi maltratta e uccide gli animali” con carcere da due a sei anni per chi uccide gli animali e da due a cinque per chi li maltratta e abbandona. “La sostanziale impunità della quale godono questi delinquenti – ha aggiunto – è uno dei motivi per cui ci sono crimini così terribili”. “Sono milioni gli italiani che chiedono questa riforma del codice penale e io li ringrazio”.

la legge ignora gli animali, manifestazioni animalista milano, Michela Vittoria Brambilla


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741