Skip to main content

Elezioni in Sardegna, Meloni, Tajani e Salvini: “Sconfitti, rifletteremo sugli errori”

Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Antonio Tajani

ROMA – “I dati disponibili sul voto in Sardegna consegnano una vittoria per meno di 3mila voti alla candidata del centrosinistra Alessandra Todde sul candidato di centrodestra Paolo Truzzu”.

Così comincia una nota congiunta firmata da Giorgia Meloni, Antonio Tajani e Matteo Salvini. Anche se la coalizione non ha avuto cali si tratta di “una sconfitta sulla quale ragioneremo insieme per valutare i possibili errori commessi. Continueremo a lavorare imparando dalle nostre sconfitte come dalle nostre vittorie”.

“Siamo rammaricati per il fatto che l’ottimo risultato delle liste della coalizione di centrodestra, che sfiorano il 50% dei voti, non si sia tramutato anche in una vittoria per il candidato presidente”, prosegue la nota. “Da queste elezioni, dunque – sottolineano – non emergerebbe in Sardegna un calo di consenso per il centrodestra”. 

SCHLEIN – “Una cosa è certa: l’alternativa c’è. Come segretaria, a un anno esatto dalle primarie – così la segretaria del Pd Elly Schlein su Fb -, non potevo sperare in una ragione più bella per festeggiare! Dimostra che la direzione intrapresa è quella giusta e che essere testardamente unitari porta i suoi frutti. Lo saremo anche in vista di altre sfide ugualmente importanti, perché oggi abbiamo dimostrato che la destra si può battere”. “Erano sicuri di vincere, son venuti qui a Cagliari in pompa magna, con premier e vicepremier, e la Sardegna ha risposto. Ha perso Truzzu, ha perso Giorgia Meloni che l’ha imposto con una forzatura, e ha perso pure Matteo Salvini”.

“Cambia il vento! Alessandra Todde sarà la prima Presidente della Sardegna – inizia il post -. È il riscatto di una comunità orgogliosa che ha sperimentato per cinque anni sulla propria pelle l’inadeguatezza della destra. È una vittoria di Alessandra che si è dimostrata la persona giusta, ha fatto una campagna straordinaria e sarà una grande Presidente. Saprà ridare fiducia ai sardi e speranza a questa terra meravigliosa. È una vittoria di squadra, perché Alessandra ha tenuto insieme una coalizione plurale che si è unita ogni giorno di più. Ringrazio tutto il Pd sardo, anzitutto le candidate e i candidati, perché siamo il primo partito sull’isola, e per questo ringraziamo chi ci ha votato e sentiamo una grande responsabilità”. 

SALVINI – “Dopo cinque vittorie consecutive una sconfitta ci può stare – ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, commentando il voto in Sardegna -. Quando il popolo vota ha sempre ragione. Non cambia il mio impegno di ministro con i sardi. Continuerò, ovviamente, a fare tutto quello che i sardi si aspettano e meritano. Quando si vince si vince tutti insieme, quando si perde si perde tutti insieme. I numeri dicono che il centrodestra ha aumentato i voti rispetto alle politiche, che la Lega e il partito sardo d’azione sono cresciuti di tre punti, però ha vinto la candidata M5s. In democrazia è giusto così”. 

“Il Governo è assolutamente saldo – ha aggiunto -. Sono contento di quello che stiamo facendo, che stiamo progettando. Dopo cinque sconfitte consecutive mi fa piacere sapere che la Schlein almeno abbia dormito contenta stanotte”. “Le elezioni regionali sono importanti per i cittadini – aggiunge Salvini – I sardi hanno deciso. Il loro voto o non voto, perché quasi la metà dei sardi non ha votato, va rispettato. Il voto degli abruzzesi penso che sarà profondamente diverso”. 

“Quando cambi un candidato in corsa è più complicato. Vale anche per un sindaco. Ma non sarò mai quello che, quando le cose vanno bene, è merito mio e quando le cose vanno male è colpa degli altri”, ha detto ancora Salvini, commentando i risultati del voto in Sardegna.

CONTE – “Questo è il vento nuovo della Sardegna”, che “spira dalla Sardegna verso il continente”. Questo “significa che, se riusciamo a costruire un progetto serio e credibile, convincente per i cittadini, noi possiamo vincere ed essere competitivi” senza “cartelli elettorali”, ha detto il leader del M5s Giuseppe Conte a L’Aria che Tira. Per Conte questa “è una sconfitta personale di Meloni”. “Giorgia Meloni qua ci ha messo la faccia, Cagliari e la Sardegna è piena ancora di gigantografie di Meloni fiera e forte”, ha spiegato.

Paolo Truzzu, con la sua dichiarazione che si prende tutta la responsabilità della sconfitta, “é stato molto generoso nei confronti della presidente Giorgia Meloni perché è lei che l’ha scelto. In realtà Giorgia Meloni ha riempito la campagna elettorale di gigantografie con la sua faccia: non so se ha dichiarato qualcosa ma non ci ha ancora messo la faccia, forse è il caso di mettercela personalmente perchè credo abbia gestito questa vicenda un po’ con arroganza”.

TAJANI – “Per Forza Italia il risultato” del voto in Sardegna “è sostanzialmente positivo, tenendo conto che ci sono tante liste civiche di area vicina alla nostra. Non si è vinto, ne terremo conto ma questo non ha alcun effetto sulla tenuta del governo, lavoriamo benissimo insieme, con Giorgia (Meloni) e Matteo (Salvini) c’è un’intesa perfetta  – ha detto Antonio Tajani da Zagabria – e anche se siamo leader di partiti diversi lavoriamo per rispettare l’impegno che insieme abbiamo preso con gli elettori. Chiunque se ne faccia una ragione: questo governo andrà avanti e la collaborazione tra le forze di governo è più che positiva”.

PRODI – “Il centro-sinistra più si unisce, più vince, non c’è niente fare. Ha vinto anche scontando una diaspora, che ha avuto meno successo del previsto, ma c’era”. Romano Prodi, padre dell’Ulivo, commenta il voto in Sardegna e la vittoria di Alessandra Todde, sostenuta da M5S-Pd e Avs, in un’intervista a ‘La Stampa.it’. Secondo l’ex premier, poi, Meloni “ha subito una doppia sconfitta: ha imposto un candidato e quel candidato si è rivelato sbagliato. E ora dovrà gestire l’impaccio di una sconfitta nella quale un alleato come la Lega è stato costretto a diverse ritirate”. 

elezioni in Sardegna, Meloni, Prodi, Salvini, Schlein, tajani


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741