Skip to main content

Pistoia, truffe agli anziani: arrestato finto carabiniere mentre cerca di fuggire in treno

PISTOIA – La polizia ha arrestato a Pistoia un 21enne, di Napoli, come presunto responsabile del reato di truffa aggravata in danno di persone anziane. Vittima della truffa, spiega la questura, una donna di 83 anni, che ha ricevuto una chiamata al telefono fisso di casa nella quale un interlocutore si è qualificato come maresciallo dei carabinieri e le ha detto che la figlia aveva provocato un grave incidente, investendo una persona che al momento era ricoverata in ospedale in gravi condizioni, inoltre per evitare l’arresto della figlia avrebbe dovuto pagare una somma di denaro.

Naturalmente non era vero nulla ma l’interlocutore ha avvisato l’83enne che sarebbe arrivato a breve a casa un carabiniere a cui doveva consegnare i soldi. Dopo poco, infatti, si è presentato il giovane a cui la signora ha consegnato una busta contenente circa 1.000 euro in contanti e numerosi gioielli in oro. Dopo aver preso i soldi il 21enne è andato via di fretta. È stato fermato dagli agenti della Polfer nel sottopasso della stazione poco prima di prendere un treno per Napoli. Nelle tasche del cappotto nascondeva la busta con i contanti sottratti e tutti i gioielli.

Accompagnato in questura, ora il 21enne è in carcere in attesa dell’udienza di convalida.


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741