Skip to main content

Firenze, scontro Renzi-Pd. L’ex premier:”Mettono soldi nello stadio, non ci sto”. Replica: “Lui vuole solo poltrone”

Matteo Renzi e Dario Nardella quando si abbracciavano (Foto d’archivio da Facebook del 2014)

FIRENZE – Botta e risposta fra Renzi e il Pd. Lui afferma che non ha fatto l’accordo con i Dem per il Comune di Firenze perchè Nardella destina i soldi pubblici al restyling dello stadio Franchi. Il Pd ribatte che, invece, è solo una questione di poltrone (vicesindaco, presidenze, ecc).

 “Cara Elly – afferma Renzi in un videomessaggio rivolto alla Schlein – ecco perché noi a Firenze non stiamo con voi”. E torna torna sul nodo del Pnrr e del rifacimento dello stadio, a seguito della decisione del governo di restituire i fondi inizialmente stornati dai piani urbani integrati.

Arrivano “55 milioni per Firenze, e cosa fa il Pd? Li mette sullo stadio- accusa Renzi- ecco, alle prossime elezioni comunali la divisione è molto semplice: il Pd vuole prendere questi soldi e darli allo stadio, che secondo me deve essere finanziato dai privati, Iv questi soldi li vuole mettere sulle scuole, sugli ospedali e sulle strade. È semplicissimo, se voti il Pd dai i soldi allo stadio, se voti Italia viva dai i soldi alle scuole”.

Quindi la replica di Andrea Ceccarelli, segretario del Pd fiorentino: “Matteo Renzi: un disco rotto che ripete sempre le stesse falsità. Renzi dovrebbe sapere, o più semplicemente sa ma per una sterile propaganda finge di non ricordare, che le risorse del Pnrr hanno destinazioni precise e che non possono essere utilizzate per le finalità che indica lui”.

E ancora: “Lo stadio è un bene vincolato del comune: senza risorse pubbliche finirebbe abbandonato come il Flaminio a Roma. Quanto ai motivi della sua rottura con la coalizione di centrosinistra tutti i fiorentini sanno la verità: ma quali divergenze sullo stadio, a lui interessava solo un accordo per avere qualche posto a tavola: un vicesindaco, una presidenza, qualche poltrona e qualche strapuntino al quale abbiamo detto di no. Se pensa di fare tutta la campagna elettorale provando a mentire ai fiorentini, peraltro usando gli stessi argomenti della destra, faccia pure: ci aiuterà a vincere”.

AGGIORNAMENTO DELLE 19,35

In serata arriva un’altra frecciata di Italia Viva. Il Parlamentare di Italia Viva, Francesco Bonifazi, sferra l’attacco diretto ad Andrea Ceccarelli: “Ma il Ceccarelli che parla di poltrone è lo stesso assunto dalla Città metropolitana a chiamata diretta? Ma con quale faccia parla? Taccia per pudore il buon Ceccarelli: la sua storia parla per lui”.

elezioni comunali, Firenze, matteo renzi, pd, stadio


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741