Skip to main content

Fiorentina-Atalanta (stasera, ore 21): caccia alla finale. Viola: torna Jack. Gasp: due assenze. Formazioni

Arthur e Italiano (foto Acf Fiorentina)

FIRENZE – “Siamo questi, non possiamo farci niente”, ha detto Italiano, a più riprese”, dopo la sconfitta con il Milan. Parole che, forse, non avrebbe pronunciato di fronte a Joe Barone, ossia il protagonista delle campagne acquisti (estiva e invernale) che hanno prodotto questa rosa. Ora cerca di cambiare parole e stato d’animo, l’allenatore: vuole dare concretezza alla caccia alla finale di Coppa Italia. Una caccia in due partite. E quella di stasera, al Franchi (ore 21, diretta su Italian 1), si presenta complicata: la Fiorentina deve vincere per presentarsi senza troppe paure, a Bergamo, nel ritorno, il 24 aprile.

ITALIANO – “Siamo ancora protagonisti in una competizione che sin dal primo giorno abbiamo sempre cercato di affrontare con la massima concentrazione – ha detto Vincenzo Italiano – cercando di fare sempre del nostro meglio. Il primo anno abbiamo disputato una semifinale, l’anno scorso siamo arrivati in finale, quest’anno siamo ancora dentro un percorso che vogliamo cercare di condire con qualcosa di straordinario. Abbiamo di fronte una squadra forte, anche loro sono in salute e in condizione, però è una semifinale di una coppa importante, dobbiamo farci trovare pronti”. E ancora: “Quando si arriva in semifinale è sempre difficile e complicato, conta sbagliare il meno possibile ed essere molto concreti. Tra andata e ritorno dovremo essere perfetti”. 

TAPPA FONDAMENTALE – Scivolata al decimo posto in classifica dopo la sconfitta interna con il Milan e i successi delle rivali nell’ultimo turno di campionato, la Fiorentina si tuffa sulla Coppa Italia per cercare di ripartire e provare attraverso questa competizione (altra sarà la Conference) ad arrivare in Europa e possibilmente con un trofeo. Così la semifinale d’andata con l’Atalanta di domani al Franchi, in una gara nel ricordo del direttore generale viola Joe Barone scomparso il 19 marzo per un malore che lo aveva colpito a poche ore dalla partita di campionato con i nerazzurri a Bergamo, diventa una tappa fondamentale del percorso fin qui discontinuo della squadra di Vincenzo Italiano.

NICO – L’anno scorso la Fiorentina riuscì ad approdare in finale perdendola poi 2-1 con l’Inter, stesso risultato di quella persa qualche giorno dopo in Conference League contro il West Ham. L’unico viola al momento in dubbio, come ha spiegato l’allenatore, è Martinez Quarta, che è ancora alle prese con qualche acciacco: al suo posto si candida Ranieri mentre a centrocampo potrebbe rientrare il brasiliano Arthur dopo la recente esclusione con il Milan. Fra i viola più attesi c’è sempre Nico Gonzalez, alla ricerca di un gol per rilanciarsi. 

GASPERINI – Assente Gian Piero Gasperini, stasera: il tecnico è squalificato sia per stasera che nel match di ritorno, dopo l’espulsione subita contro il Milan ai quarti di finale: “Mi dispiace perdere le due semifinali di Coppa Italia con questa squalifica che è maturata a Milano con lo scontro tra De Roon e Gabbia. Comunque vedrò le due semifinali dalla tribuna, si vede meglio”. Poi continua: “Mi aspetto una gara equilibrata, sono due squadre che si conoscono bene. Hanno delle caratteristiche ben precise. Noi siamo in un buon momento, dovremo stare attenti perché la Fiorentina è una squadra di valore, dobbiamo avere la concentrazione giusta, sarà una semifinale di Coppa. Ho sempre detto che la Coppa Italia è il trofeo fattibile, non ho mai pensato ad altri trofei. Siamo arrivati due volte in finale, credo che questa sia la quarta semifinale, stiamo facendo un percorso molto valido, poi non ho mai pensato che una coppa avrebbe potuto certificare o meno quanto fatto”.

ASSENZE –  Due le assenze, ovvero Charles De Ketelaere e Giorgio Scalvini: il difensore azzurro dovrà stare fermo per circa un mese a causa della lesione della giunzione muscolo-tendinea del bicipite femorale sinistro accusata durante la sfida contro il Napoli. Il belga, invece, potrebbe tornare già nel match di campionato contro il Cagliari, ma verrà valutato anche in base ai sintomi. In attacco torna Koopmeiners dal primo minuto, Scamacca e Miranchuk andranno a completare il pacchetto offensivo. In mediana spazio al duo De Roon-Ederson con Holm e Ruggeri sulle corsie esterne. Dubbio portiere con Carnesecchi leggermente favorito su Musso, Djimsiti, Hien e Kolasinac formeranno la linea difensiva a tre.

Le probabili formazioni

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Biraghi; Arthur, Duncan; Gonzalez, Bonaventura, Sottil; Belotti. Allenatore: Italiano 

ATALANTA (3-4-3): Carnesecchi; Djimsiti, Hien, Kolasinac; Holm, De Roon, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners, Scamacca, Miranchuk. Allenatore: Gasperini

ARBITRO: Mariani di Aprilia

Atalanta, Coppa Italia, Fiorentina, Gasperini, italiano


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741