Skip to main content

Firenze: monsignor Gambelli, “prete della Madonna della Tosse”, sarà il nuovo vescovo. Nominato dal Papa

monsignor Gherardo Gambelli, sarà il nuovo vescovo di Firenze (Foto da Toscana Oggi)

FIRENZE – Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale dell’Arcidiocesi Metropolitana di Firenze presentata dal card. Giuseppe Betori e ha nominato Arcivescovo Metropolita di Firenze Gherardo Gambelli, del clero della medesima Arcidiocesi, finora parroco della Madonna della Tosse in Firenze.

Non essendo vescovo, ma parroco, Gambelli diventerà l’87esimo pastore di Firenze il prossimo 24 giugno, per San Giovanni, il patrono della città. Nel frattempo, Betori svolgerà la funzione di pastore apostolico “con gli stessi diritti e facoltà del vescovo diocesano, da adesso fino al 24 giugno”, spiega. E, subito dopo, si congratula con il Pontefice per aver scelto “un prete fiorentino”. 

L’annuncio è stato dato alle 12 nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore dal card. Giuseppe Betori, che è stato nominato Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi fino all’ingresso del nuovo vescovo, che avverrà il 24 giugno 2024, in concomitanza con la sua ordinazione episcopale.

Questo il messaggio della nomina inviato dal Nunzio Apostolico, cardinale Emil Paul Tscherrig al cardinale Betori, che è stato letto in Cattedrale dal Vicario generale della diocesi, monsignor Giancarlo Corti.

Eminenza,

mi reco a premura di comunicarle che il Santo Padre ha nominato come suo successore per la Chiesa che è in Firenze il Rev. Don Gherardo Gambelli, finora parroco della parrocchia Madonna della Tosse a Firenze.

Desidero in questa occasione rivolgerle i miei più profondi e cordiali sentimenti di gratitudine per quanto da lei svolto in questi anni in qualità di guida per la comunità che è in Firenze, per il costante impegno e la dedizione profusi, ad immagine di Cristo, Buon Pastore, con un’attenzione particolare alle persone più fragili e bisognose e alle tante sfide che l’amore per il popolo di Dio comporta.

Monsignor Gherardo Gambelli ha 54 anni, essendo nato il 23 giugno 1969 a Viareggio in provincia e Arcidiocesi di Lucca, ed è stato ordinato presbitero per l’Arcidiocesi di Firenze il 2 giugno 1996. Ha ricoperto i seguenti incarichi e svolto ulteriori studi: vicario parrocchiale della Santo Stefano in Pane a Rifredi (1996-2007); Licenza in Teologia Biblica presso la Pontificia Università Gregoriana a Roma (2000); amministratore della Parrocchia Sant’Andrea a Cercina (2000-2006); Dottorato presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale (2007); parroco in solido moderatore dell’Immacolata e San Martino a Montughi (2007-2011).

Dal 2011 al 2022 è stato sacerdote fidei donum in Ciad dove ha ricoperto i seguenti incarichi: parroco della Sainte Joséphine Bakhita nell’Arcidiocesi di N’Djaména e responsabile della Pastorale vocazionale, insegnante nel Seminario Maggiore Nazionale Saint Luc di Bakara e cappellano del carcere di N’Djaména (2011-2017); membro del Collegio dei Consultori di N’Djaména (2013-2016); parroco della Cattedrale Saint Ignace, responsabile della Pastorale giovanile e cappellano del carcere nel Vicariato Apostolico di Mongo (2018-2022). Dal 2019 al 2022 ha assunto anche l’incarico di vicario generale. Rientrato a Firenze, dal 2023 è parroco della Madonna della Tosse in Firenze. 

___________________________________________

Rivolgo un ringraziamento al cardinale Giuseppe Betori per il suo lungo abbraccio con Firenze, e anche per la collaborazione con il mondo dell’informazione, e, contemporaneamente, esprimo un caloroso saluto di benvenuto a monsignor Gambelli, “uno di noi”, che da “prete della Madonna della Tosse”, diventa vescovo. In un momento delicatissimo come questo.

AGGIORNAMENTO DELLE 13,30

 “La scelta di un prete di Firenze è un segno grande di fiducia del vescovo di Roma nei confronti della nostra diocesi”. Lo ha affermato don Gherardo Gambelli, nominato nuovo arcivescovo di Firenze, parlando nella cattedrale di Santa Maria del Fiore dopo l’annuncio della sua nomina.

“Ho percepito una chiamata di Dio – ha detto – a rendermi ancora più disponibile per sdebitarmi del dono immenso del Vangelo”.

Gambelli ha ringraziato l’arcivescovo uscente, il cardinale Giuseppe Betori, per il suo contributo alla vita della chiesa fiorentina negli ultimi 15 anni, sottolineando che “la sua decisione di restare a Firenze come vescovo emerito ci riempie di gioia”.

Firenze, Gherardo Gambelli, nuovo vescovo


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741