Skip to main content

Fiorentina a Salerno (oggi, ore 18) senza Beltran, Nico e Belotti. Italiano rilancia Barak e Kouamè. Formazioni

Kouame (foto ACF Fiorentina)

SALERNO – Affaticata dai 120 minuti contro il Viktoria e già proiettata nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, a Bergamo, mercoledì 24 aprile, la Fiorentina gioca a Salerno (stasera, ore 18, diretta su Dazn) consapevole che, comunque, non dovrà snobbare la partita. Nè per immagine, nè per classifica. Precipitare sotto al decimo posto non sarebbe dignitoso. E va rispettato lo sforzo dei 350 tifosi viola che hanno deciso di seguire la squadra anche in questa trasferta.

ASSENZE – Sarà, in ogni caso, una Fiorentina senza sei giocatori importanti: all’assenza per infortunio di Bonaventura, alle prese con un problema a una caviglia, e a quella per motivi familiari di Nzola, entrambi out anche giovedì scorso in Conference League contro il Viktoria Plzen, si sono aggiunte quella per febbre di Comuzzo, ma anche di Nico Gonzalez, Beltran e Belotti, molto affaticati dopo la gara di coppa e preservati per le prossime partite.

PRIMAVERA – Convocati i Primavera viola Biagetti, Caprini e Sene. Squadra rimaneggiata e 4-2-3-1 con ballottaggio in porta fra Terracciano e Christensen, difesa con da destra a sinistra Faraoni, Milenkovic, Martinez Quarta e Parisi, coppia di centrocampo Maxime Lopez e Duncan, Kouame prima punta alle cui spalle agirà il tridente offensivo composto da Ikonè, Barak e Riccardo Sottil. Previsti sugli spalti dell’Arechi circa 350 tifosi viola.

SALERNITANA – “Domani mi aspetto una gara molto difficile contro una squadra che sta facendo un campionato importante, con una semifinale di Coppa Italia da giocare e che sta andando avanti anche in Conference League. È una squadra rodata che gioca da tempo insieme con lo stesso allenatore; per fare punti contro avversari di questo tipo bisogna fare una partita quasi perfetta. Mi auguro che questa settimana di lavoro piena possa consegnare al campo una squadra attenta e pronta a fare una grande partita”. Così il tecnico della Salernitana, Stefano Colantuono alla vigilia della sfida interna contro la Fiorentina.

COLANTUONO – “La Fiorentina – ha continuato Coolantuono –  è una delle squadre più virtuose del nostro campionato soprattutto per il possesso palla, il pressing alto e altre caratteristiche ben precise. Dobbiamo mettere in campo una prestazione importante cercando di non complicarci la vita da soli dopo pochi minuti e dover cambiare copione tattico, servirà un approccio importante alla gara per provare a ottenere a tutti i costi un risultato positivo”.

INTENSITA’ – “Sia noi che la Fiorentina – ha concluso l’allenatore – avremo delle assenze importanti ma probabilmente a noi in questo momento ci disturbano maggiormente perché abbiamo fuori giocatori che potevano darci una grande mano. Giocheremo con i ragazzi a disposizione, devono capire il momento e che bisogna dare tutto in campo. Non avremo Gyomber, Manolas, Boateng, Maggiore, Kastanos e mancherà anche Coulibaly per squalifica. Sono assenze pesanti perché le scelte sarebbero state più ampie ma con quelli che abbiamo dobbiamo cercare di tirare fuori l’orgoglio e fare una partita di grande intensità”

Le probabili formazioni

SALERNITANA (4-4-2): Costil; Pierozzi, Pirola, Gyomber, Bradaric; Tchaouna, Martegani, Legowski, Zanoli; Ikwuemesi, Candreva. All. Colantuono

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Faraoni, Martínez Quarta, Ranieri, Parisi; López, Duncan; Ikoné, Barák, Sottil; Kouame. All. Italiano

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido 

Colantuono, Fiorentina, italiano, Kouamè, Salernitana


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741