Skip to main content

Fiorentina: Italiano saluta il Franchi con un pari (2-2). Viola prima ribaltano il Napoli poi vengono raggiunti. Pagelle

Nzola festeggia con Dodò la rete del 2-1 contro il Napoli (foto ACF Fiorentina)

FIRENZE – Peccato per quel rigore nel finale di partita: se l’arbitro lo avesse confermato, la Fiorentina ce l’avrebbe fatta. Invece il Var ha ritenuto che il fallo di Lobotka in area su Belotti non ci fosse. Addio tre punti. Si aspettava di più, Vincenzo Italiano, dalla sua ultima apparizione sulla panchina viola al Franchi. Anche i tifosi della Fiesole avrebbero voluto salutare la loro “casa storica” con tre punti. Il pari lancia la Fiorentina verso l’ottavo posto, che darebbe diritto di nuovo alla partecipazione alla Conference, ma un successo avrebbe avuto un altro sapore.

ALTALENA – Una partita? No, un’altalena. Il Napoli prima è andato in vantaggio con Rrahmani, poi è arrivata una splendida chicca di Biraghi su punizione (l’unica cosa buona del capitano, capace di lasciarsi addirittura ipnotizzare da Politano), quindi Nzola ha trovato il vantaggio. Reso vano, nella ripresa da un’altra punzione magistrale, stavolta del talentuoso Kvaraskelia.

CONFERENCE – Alla fine, come detto, il pareggio consente alla Fiorentina di confermarsi all’ottavo posto, ma non ancora di poter festeggiare il ritorno certo nelle prossime coppe europee perché servirà almeno un punto nell’ultimo turno contro il Cagliari, o nel recupero di Bergamo contro l’Atalanta, e lenisce parzialmente l’emorragia di punti per gli ormai ex campioni d’Italia.

RRAHMANI – Il Napoli comincia come meglio non potrebbe passando già all’8′ con Rrahmani, capitano di serata stante l’assenza per problemi di gastroenterite di Di Lorenzo, che anticipa Martinez Quarta su calcio d’angolo di Politano. Gli uomini di Calzona giocano in maniera eccellente la prima mezz’ora tanto che vanno più volte vicini al raddoppio in particolare con Kvaratskhelia.

BIRAGHI – Proprio su una palla riconquistata da Dodo sull’esterno sinistro offensivo georgiano, su cui il Napoli si lamenta per una mancata sanzione del fallo da parte del direttore di gara, prende avvio l’azione che porta alla punizione poi segnata da Biraghi al 39′ per l’1-1. Un pallone calibrato, al bacio, che va a colpire la parte inferiore della traversa e finisce in rete. Applausi. Ma solo per questa prodezz. Il resto della partita del terzino-capitano è largamente in sufficiente. Il 6, in ogni caso, lo merita per via di quel gol prezioso. E stilisticamente delizioso.

NZOLA – Quindi, la Fiorentina ribalta la partita. Con Nzola, bravo a superare Politano e di destro a sorprendere Meret. Lo svantaggio del Napoli è forse una punizione eccessiva per i partenopei che però rischiano di subire per due volte la terza rete entrambe le volte con Nico Gonzalez. Rimedia Meret.

KVARA – Fiorentina meno brillante in avvio di ripresa. Il 2-2 arriva dal piede di Kvaratskhelia che segna, anche lui, con una bellissima punizione (12′). Poolitano centra il palo 5′ più tardi. Nella parte centrale la sfida diventa equilbrata.

VAR – L’ultimo sussulto giunge al 35′ quando Marchetti assegna calcio di rigore per un presunto fallo di Lobotka su Belotti, subentrato a Nzola, ma la revisione al Var sollecitata da Valeri fa poi cambiare idea al direttore di gara. Il punteggio non cambia più e si chiude dunque con il pareggio l’ultima partita casalinga di Vincenzo Italiano. E della curva Fiesole: che traslocherà in Ferrovia. Di sicuro con lo stesso entusiasmo.

Tabellino e pagelle

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano 5.5; Dodo 6.5, Milenkovic 5.5, M.Quarta 5, Biraghi 6 (33’st Parisi 6); Arthur 6 (42’st Maxime Lopez sv), Bonaventura 6; N.Gonzalez 6, Beltran 5.5 (33’st Mandragora 5.5), Kouame 5.5 (21’st Ikonè 6); Nzola 6.5 (21’st Belotti 6). Allenatore: Italiano 6

NAPOLI (4-3-3): Meret 6; Mazzocchi 6, Rrahmani 6, Ostigard 5.5, Olivera 6; Anguissa 6.5, Lobotka 6.5, Cajuste 5.5; Politano 6.5 (31’st Ngonge 6), Simeone 5.5 (31’st Raspadori 6), Kvaratskhelia 7 (41’st Lindstrom sv). Allenatore: Calzona 6

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido 5.5

MARCATORI: 8’pt Rrahmani, 39’pt Biraghi, 42’pt Nzola; 12’st Kvaratskhelia.

Ammoniti: Mandragora, Kvaratskhelia, Cajuste

Angoli: 4-3 per la Fiorentina

Recupero: 2′; 5′

Spettatori: 28.267 per un incasso: 710.570 euro

Biraghi, Fiorentina, napoli, Nzola, Rrahmani


Sandro Bennucci

Direttore del Firenze Post Scrivi al Direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741