Skip to main content

Giostra del Saracino 2024: trionfo di Porta Santo Stefano che conquista la lancia dedicata a Vasari

foto FB Giostra del Saracino

AREZZO – Il Quartiere di Porta Santo Spirito vince la 145esima edizione della Giostra del Saracino di Arezzo con due cinque di Gianmaria Scortecci e il quattro di Elia Cicerchia che regalano alla Colombina la vittoria numero 40 che vale la testa solitaria dell’Albo d’Oro. E’ Francesco Rossi ad aprire la Piazza per Porta del Foro che marca quattro punti. Poi tocca a Lorenzo Vanneschi per Porta Crucifera che va sicuro contro il Buratto, cerca il centro e lo colpisce: 5.

Porta Santo Spirito manda per primo sulla lizza Gianmaria Scortecci e il veterano della Piazza non sbaglia: è un cinque anche il suo. Solo tre, invece, i punti marcati dal biancoverde Tommaso Marmorini che chiude la prima serie di carriere. Si riparte. Scende al pozzo Davide Parsi, il giallocremisi va deciso incontro al Buratto e colpisce il centro del tabellone: è un 5 e Porta del Foro è a quota 9. Porta Crucifera con Gabriele Innocenti, esordiente in rossoverde, marca quattro punti e porta anche il suo quartiere a quota nove.

foto FB Giostra del Saracino

Elia Cicerchia ha l’opportunità di ipotecare la vittoria con un 5 ma il tiro finisce sul 4 e anche Santo Spirito è a 9 punti. Solo la rottura della lancia di Saverio Montini potrebbe tenere in gara Sant’Andrea, ma il giostratore biancoverde marca quattro punti e il suo quartiere è fuori dalla competizione. Spareggi a tre. Porta del Foro manda sulla lizza Davide Parsi e il giallocremisi nell’impatto contro il Buratto spezza la lancia: raddoppio del punteggio, ma il suo è soltanto un due che porta a quattro il punteggio della Chimera.

Porta Crucifera sceglie Lorenzo Vanneschi per la carriera di spareggio, il rossoverde va veloce contro il Buratto e lo colpisce al cuore, ma la carriera è lenta e il suo cinque diventa un tre per i due punti di penalizzazione. Colcitrone esce dalla Giostra. Porta Santo Spirito mette il destino della Lancia d’Oro dedicata a Giorgio Vasari nelle mani di Gianmaria Scortecci che eguaglia senza indugi il punteggio della prima carriera: un cinque perfetto che regala la vittoria a Santo Spirito e colora Piazza Grande di giallo e di blu. Quarantesima vittoria per Porta Santo Spirito.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741