Il caso risolto nella notte fra il 18 e il 19 settembre

Grosseto: ritrovata l’infermiera di Arcidosso scomparsa. Ha telefonato al padre nella notte. Riaccompagnata a casa

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Ore 18.30 del 24 novembre 2014: un uomo è a terra con due colpi di pistola alla schienaGROSSETO – E’ ricomparsa con una telefonato al padre, Alice Lorenzini, l’infermiera di 32 anni di Arcidosso che da giovedì 17 settembre non aveva più dato notizie di sé. A quanto pare avrebbe vagato nei boschi dell’Amiata  per oltre due giorni prima di decidersi a far sapere che era lì, in zona, e pronta a riprendere i contatti con la famiglia.

La donna è stata quindi raggiunta dai soccorritori che l’hanno riaccompagnata a casa. Una storia finita. Ma  Alice Lorenzini dovrà comunque spiegare i  motivi del suo gesto che han impegnato un notevole spiegamento di forze per due giorni nelle ricerche.

 

AGGIORNAMENTO ORE 10

Da quanto si apprende l’auto della donna sarebbe stata ritrovata ieri pomeriggio sul tardi in una zona boschiva a Zancona, frazione di Arcidosso. Da qui la decisione di attivare una task force di circa 200 persone (comprese unità cinofile cercapersone) per rintracciarla in quella zona.

Poi stamani alle prime luci dell’alba la telefonata di Alice al padre. Era nel bosco e si è fatta venire a prendere. L’incubo era finito.

 

 

VEDI PRECEDENTE ARTICOLO 

18 set 2015 – Grosseto, scomparsa infermiera di 32 anni. Ore di ansia ad Arcidosso

 

 

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.